SINOSSI

La Strega Bambina è la storia di un viaggio attraverso persone luoghi e sogni, alla scoperta di qualcosa che è stato dimenticato, abbandonato nei meandri della memoria. Un ricordo perduto che appartiene a quattro donne emerge infine dal mare che l'ha generato, s'insinua nelle loro vite, disseminando indizi inquietanti, terribili e meravigliosi. Seguendo il filo, così come Arianna, si arriverà alla soluzione. La protagonista, Eloisa, parte da Pisa alla ricerca di una donna, Giulia, che fa parte del suo passato e che non vede da due anni. In questo viaggio scoprirà qualcosa che la riguarda profondamente, un misterioso potere che le permetterà di varcare le porte dei sogni degli altri. La dicotomia sogno/realtà sottende tutta la narrazione. E' un romanzo di formazione, ma si può anche ricondurre al genere realismo magico e surreale.

AUTORE

Maria Cristina Impagnatiello, pugliese d'origine e pisana d'adozione, ha iniziato a scrivere a dieci anni, complice una Olivetti verde oliva, regalatale dai suoi genitori. Ha pubblicato finora vari racconti per MDS Editore e per le Edizioni Il Foglio. Fa parte della compagnia teatrale “Teatro Studio” e ama visceralmente il tango argentino. Questo è il suo primo romanzo.