SINOSSI

Il giovane pescatore Giovannino Bellicori sposa Colomba, figlia di un potente commerciante. Per tradizione il primo giorno del matrimonio si mostra alla piazza il lenzuolo macchiato di sangue verginale; non esporlo significa che la sposa non era illibata o che lo sposo non si è saputo comportare. “U matrimoniu è comu u muluni, pò arrinesciri jancu e pò arrinesciri russu.”“Il matrimonio è come il melone, può riuscire bianco e può riuscire rosso”. Giovannino perde la stima dei compaesani perché u matrimoniu arrinisciu jancu. Femmine maritate Giovannino ne aveva accontentate tante, difatti qualche cornuto gli aveva già promesso una lisciata di pilu. Il giovane, dato per disperso in mare, è trovato cadavere. Com'erano andate dunque le cose? La storia si sviluppa negli anni trenta tra Ginostro, paese marinaro ai piedi dell’Etna, e gli Stati Uniti.

AUTORE

Salvatore Costanzo nasce ad Augusta, in provincia di Siracusa il 21 agosto 1964. Si diploma scenografo presso l’accademia di BB.AA. di Catania e insegna per un breve periodo. Vive a Riposto (CT).