SINOSSI

La criptica figura dai capelli di serpente e lo sguardo che pietrifica continua ad affascinare per la sua ambiguità e il suo mistero. Un piacevole viaggio nel tempo, e al contempo un saggio specialistico, accompagnato da fonti storiche, artistiche e letterarie, in un percorso di ricerca su simboli, miti, storie e ricordi lontani legati al personaggio mitologico di Medusa. Dopo un'analisi focalizzata principalmente sul mondo antico, un flash back a sorpresa condurrà il lettore in un tempo antecedente, in cui si aprono interpretazioni alternative... Un testo accademico, ma fruibile anche per chi di arte e storia è solamente appassionato.

[...] "Non guardare ciò che vedi, ma il suo riflesso". Questo dice Atena a Perseo. Per traslato, non guardare l'interezza delle cose, non considerarle - e non considerarti - nella totalità, perché potresti morire per quello che vedi, specie per quello che vedi dentro di te, e finché non ti addentri oltre al tuo riflesso ti proteggerai da te stesso.

AUTORE

Andrea Piancastelli è una traduttrice italiana indipendente specializzata in testi dall’inglese, francese e tedesco e laureata in archeologia presso l’Università di Bologna. Nel 2000 vince il III premio per il concorso di scrittura di storia dell’arte ‘Italia Nostra’ e il I premio per un concorso letterario di Lidia Ravera. Attualmente scrive regolarmente un blog su antichità, arte e collezionismo e traduce libri di vario genere. Originaria della provincia di Ravenna, ha viaggiato e studiato all’estero dal 1999 e ora vive a Londra, dove ha avuto modo di collaborare con Christie’s, Sotheby’s ed enti per il patrimonio storico-artistico inglese quali l’English Heritage.