SINOSSI

Punta Sardegna, lo spillo più settentrionale dell'Isola, proprio davanti alle Bocche di Bonifacio: lì si trasferisce una donna sola, senza passato e senza contorni, insieme al figlio, un ragazzino autistico, saggio e sincero fino all'insolenza. Porteranno con loro eventi inspiegabili, confessioni, grandi cambi di rotta per i nuovi vicini di casa. Alla fine, che è anche l'inizio della storia, il Maresciallo dei Carabinieri del paese si troverà di fronte all'omicidio di un prete, ad una cultura intensiva di marijuana, al rapimento di un bambino che forse rapimento non è, ad un ricatto che forse ricatto non è, ad una donna divenuta trasparente e ad un gruppo di compaesani che, all'improvviso, sembrano essersi voluti liberare di segreti, menzogne e silenzi. Deciderà di raccogliere tutte le loro storie per cercare di dare una risposta, soprattutto a sé stesso e a quel ragazzino “maccu”.

AUTORE

Nata a Milano il 4 marzo del 1975: dopo il Liceo Classico e l'Università degli Studi di Milano, facoltà di Giurisprudenza, è diventata responsabile ufficio clienti di un importante tour operator. Poi è diventata mamma, di due bambini nati a breve distanza uno dall'altro, entrambi autistici. Ho rinunciato al lavoro per seguire le terapie intensive dei miei figli. Con gli anni ho iniziato a dedicarmi, nella mia città, a progetti per l'integrazione di ragazzi autistici. Ha anche scoperto il piacere della scrittura: sta per andare in stampa il suo primo romanzo "Cherchez la beauté!", edito dalla casa editrice milanese Bookabook. Ha inoltre vinto il terzo premio del premio letterario nazionale “Carlo Cultrera” con il racconto “Babu viene da lontano”.