Il saggio si presenta come un lungo percorso di riflessione in cui l'autore conduce i lettori per acquisire quella consapevolezza di sé e dell'universo in grado di renderli fautori del proprio destino e, in primis, della loro felicità. Attraverso esempi tratti dalla vita quotidiana, consigli, modus vivendi auspicabili semplicemente cambiando atteggiamento verso le proprie abitudini e facendo un nuovo uso del tempo a nostra disposizione, l'autore traccia un'infinità di mondi e sentieri possibili per vivere meglio e non alle strette dipendenze degli altri (il gregge) ai cui giudizi spesso, inconsciamente, rimettiamo le nostre scelte.