SINOSSI

In una località montana viene rinvenuto il cadavere di una donna. Il caso sconvolge l'equilibrio di un paese dai ritmi lenti e del suo capoluogo frenetico e chiassoso. Insieme ai protagonisti, ci muoviamo tra i viottoli silenziosi di un borgo che profuma di legna arsa e i clacson impazziti di una città piagata dall'afa. Il capitano Trillo, inviato a seguire le indagini accanto all'anziano maresciallo Andino, ha un passato misterioso ed oscuro; tre giovani cittadini Alberto, Marco e Stefania vivono senza regole, succubi della fascinazione della ricchezza; l'ingegnere capo Vizzoli ha costruito un impero economico. Il crinale di una montagna diventa il luogo di incontro reale e metaforico di universi opposti. Le esistenze parallele dei personaggi di paese e di città si dispiegano a distanza di poche decine di chilometri, ma non potrebbero essere più diverse. Ci parlano di mondi che conosciamo o dovremmo conoscere molto bene, che appartengono all'uomo nel suo essere passato, presente e futuro, suggerendoci, tra le alte cose, di riflettere sulla bellezza della vita.

AUTORE

Fabio Ulano è nato a Milano nel 1968 ma ormai si considera a tutti gli effetti un emiliano. Si è trasferito a Sant'Agata Bolognese (BO) all'età di 25 anni, dopo essersi laureato in Economia Aziendale, e da allora non è più andato via. Da quasi 20 anni si occupa di comunicazione e marketing in ambito farmaceutico e sanitario. Per lavoro "gioca" con i vocaboli ma qualche volta le parole prendono il sopravvento, si alleano e formano frasi, capitoli, libri. Ha iniziato a scrivere ed una serie di personaggi gli hanno raccontato quanto è loro accaduto, svelando complessi intrighi e pericolosi segreti. Il mistero della ragazza senza nome, edizione Caosfera, è il suo secondo romanzo. Dice di sé "Scrivo per passionema qualcuno sospetta che sia per consentire alla moglie, ma soprattutto alle figlie, di poter finalmente spiegare agli amici quale "misterioso" lavoro svolge.