Lunedì, 26 Agosto 2019

Gennaio 2017 - L'arte della gioia

Di più
14/01/2017 08:47 #61 da Librotta
Ho finito il libro ora è mi è piaciuto molto.
Questa ascesa sociale di Modesta,il suo carattere contorto,e tutto quello che ha passato nella sua vita,fin da bambina,che anziché abbatterla, è stata fortificata e non si è fermata davanti agli ostacoli.
Ho trovato un po'di difficoltà a leggere la terza parte, perché le parti prettamente storiche mi piacciono meno.

Inviato dal mio GT-I9301I utilizzando Tapatalk

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
14/01/2017 08:50 #62 da Librotta
Mi è piaciuto anche leggere le parti in dialetto,mi sembrava di sentire mio padre quando parla normalmente.

Inviato dal mio GT-I9301I utilizzando Tapatalk

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
14/01/2017 12:08 #63 da Kira990

Claudia1221 ha scritto: Oh Ariel, manomale! Non sono sola a questo mondo! Comunque se è vero che la freddezza e il calcolo possono essere una risposta a quello che le è successo, è anche vero che per il suo tornaconto è disposta a fare di tutto e se pur trovo che sia un personaggio in gamba, ( non si può negare visto dove è arrivata) non riesco proprio a farmela piacere. Parlando con Katya ho fatto un paragone: l'ho trovata per certi aspetti vicina a Rossella di Via col vento, però se Rossella non oltrepassa mai una determinata soglia, cosa che seppur con i suoi difetti me la fa piacere, la stessa cosa non mi succede con Modesta. Le riconosco molte delle cose che detto ma alla fine su di me prevale sempre ciò che di negativo ha fatto. Due donne che lottano per la loro sopravvivenza in modi e mondi diversi, però per certi aspetti il mio cervello le ha accomunate


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Anche a me inizialmente ha fatto venire in mente Rossella, non so bene perché però. Rossella rimane comunque nella mia mente come un personaggio positivo. Modesta non capisco dove voglia arrivare. Sono circa a metà libro(non ricordo il capitolo) e ho letto che è una donna molto moderna intraprendente e sicuramente non legata ai giudizi della gente, ma non ho ben inquadrato il rapporto con Beatrice e tutti questi uomini. Dove vuole arrivare? Quale è il fine ultimo? Solo il piacere personale? Il potere che acquista su queste persone? Perché credo che in ogni suo gesto un fine ultimo c'è sempre.
Molto bella la scrittura e, anche se non sono siciliana, le parti in dialetto si capiscono (certo qualche termine rimane con un bel punto di domanda ma il senso generale si capisce) e gli da quel di più che rende il tutto accattivante. Senza il dialetto avrebbe perso molto nella narrazione.

Inviato dal mio GT-I9105P utilizzando Tapatalk

Non si mette la vita nei libri, la si trova - Alan Bennett (la sovrana lettrice)

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
14/01/2017 13:49 #64 da Claudia1221
Finalmente ho finito il libro del mese. Ammetto di aver fatto un po' le corse per via delle diverse letture che mi sono programmata per questo mese e che quindi non vedevo l'ora di finirlo. La prima parte mi aveva entusiasmata e faticavo a lasciare il libro ( nonostante, come già detto, la protagonista non mi entusiasmasse) ma le ultime parti le ho trovate pesanti ed esageratamente lunghe... troppo discorsi politici e storici, insomma il libro un po' più corto mi avrebbe maggiormente entusiasmato. Ho trovato tante piccole frasi e pensieri che mi hanno colpito, e quindi per questo è valsa la pena leggerlo! Una che mi è molto piaciuta è: "La corda dell'amore oscilla sempre legata tra l'albero dell'ansia e l'albero della paura". Più tardi cerco di connettermi dal pc in modo da utilizzare la funzione spoiler e commentare con libertà la trama.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

"Fino al giorno in cui mi minacciarono di non lasciarmi più leggere, non seppi di amare la lettura: si ama, forse, il proprio respiro?"
Harper Lee, Il buio oltre la siepe .

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
14/01/2017 20:55 #65 da bibbagood
Sto al 70% e mi fermo un attimo per commentare.
Partendo dall''inizio, il rapporto con la madre non l'ho trovato cosi indifferente nei confronti di Modesta. Mi sembra la voglia proteggere dal padre, e mi hanno dato molto più fastidio i pensieri irrispettosi da bambina viziata bisognosa d'attenzioni che mi è apparsa essere Modesta. Carattestica che ho ritrovato in buona parte del libro. Lo stesso incidente del pozzo, che Guido ha interpretato come disperazione, a me è sembrato anch'esso, come tutte le sue azioni, calcolato. Mi sembra si evidente anche dai pensieri che esprime durante la convalescenza, di quanto è soddisfatta di sè stessa. Quindi mi ritrovo molto di più nel giudizio espresso da Martius e,anche se non in maniera cosi negativa, da Claudia. È sicuramente un personaggio che vuole apparire moderno, ma in realtä pi# che lei per quanto mi riguarda è l´autrice e l´opera stessa a precorrere i tempi e ad essere quasi rivoluzionaria con tutti i temi tabù che tratta.
Anche a me ha colpito molto il dialogo riportato da Kyra sulla presunzione della donna nel caso in cuoi voglia diventare dotta come l'uomo. MI è piaicuto come dialogo oltre per il contenuto anche per come l'autrice lo inserisce con naturellazza, esattamente come tante altre frasi che costellano il libro: frasi intense di significato, ma cui non seguono riflessioni lunghe e noiose. Allo stesso modo mi piace molto come in toni velati parli della presenza della mafia, senza soffermarsi su considerazioni filosofiche, moralistische, di denucia o altro, ma semplicemente inserendo le frasi sulla mafia all´interno dei dialoghi.
Sulla forte presenza del contesto storico, mi trovo invece in disaccordo con Vanna. A me le parti storiche di solito piacciono molto, ma qui mi sembra come se l´autrice volesse metterci di tutto, proprio per cercare di renderla un´opera...col "botto" :laugh: . Ma è troppa roba, secondo me era meglio lasciare il contesto storico da semplice sfondo o soffermarsi solo su una parte particolarmente significativa, senza partire perö giá dal 1915 a fare riferimenti su quello che stava succendo in Italia. Può essere interessante vedere come il pensiero di Modesta muta, o meglio, si evolve, mano mano che la storia fa il suo corso e grazie a tutte le persone che incontra, dalle quali lei si sente sempre di imparare. Ma spesso le informazioni storiche mi risultano troppo buttate là, volte ad aumentare il materiale narrativo dell´opera.
Il siciliano sinceramente non mi è sembrato per niente forte, non la riterrei neanche un´opera scritta in dialetto. Vi sono solo alcuni dialoghi, ma sempre comprensibilissimi. Ma sì, il verbo alla fine sottolineato da Claudia mi è sembrato quasi caricaturale.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
15/01/2017 18:39 #66 da vanna
Non mi sembra di aver parlato di forte presenza del contesto storico che è trattato in funzione dei cambiamenti di vita di Modesta e le vicende storiche sono presentate dall'esterno mantenendo una certa distanza tanto che all'inizio avevo avuto l'impressione che non approfondisse abbastanza ma se lo avesse fatto le pagine sarebbero aumentate ... Modesta e' nata nel 1900 e quindi ha vissuto il primo conflitto mondiale, il socialismo, il fascismo, l'antifascismo , la mafia fino ad arrivare ai suoi sessant'anni , vicende che le hanno fatto maturare un altro suo desiderio, una libertà politico-sociale che non si realizzera' secondo le sue aspettative.
Quest'opera non è un capolavoro , difetti ne ho individuati anch'io ma nel complesso mi è piaciuta e legittimamente ci sono i gusti personali da rispettare!


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Ringraziano per il messaggio: bibbagood

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
15/01/2017 19:12 #67 da Kira990
Non so perché ma superata la metà del libro sro facendo fatica a continuare. La prima parte iniziata e letta d'un fiato, ora a fatica continuo...

Inviato dal mio GT-I9105P utilizzando Tapatalk

Non si mette la vita nei libri, la si trova - Alan Bennett (la sovrana lettrice)

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
15/01/2017 19:49 #68 da bibbagood

vanna ha scritto: Non mi sembra di aver parlato di forte presenza del contesto storico che è trattato in funzione dei cambiamenti di vita di Modesta e le vicende storiche sono presentate dall'esterno mantenendo una certa distanza tanto che all'inizio avevo avuto l'impressione che non approfondisse abbastanza ma se lo avesse fatto le pagine sarebbero aumentate ... Modesta e' nata nel 1900 e quindi ha vissuto il primo conflitto mondiale, il socialismo, il fascismo, l'antifascismo , la mafia fino ad arrivare ai suoi sessant'anni , vicende che le hanno fatto maturare un altro suo desiderio, una libertà politico-sociale che non si realizzera' secondo le sue aspettative.


No, ma infatti mi riferivo semplicemente alla frase "Mi piace anche che la storia si dipani su due piani: quello privato di Modesta e quello pubblico che riguarda eventi del '900" e non in senso critico, ma perchè da momento che avevo notato che già vi avevi accennato tu, volevo allacciare il mio pensiero sul fattore storico del romanzo, su cui mi sono soffermata più volte durante la lettura. A me di base piacciono i romanzi con digressioni storiche o anche semplicemnte in cui la cornice storica è ben approfondita. E mi piacciono di conseguenze alcune delle parti storiche di quest´opera; ma proprio perchè ho questo interesse, in molti punti mi sono ritrovata a pensare che sarebbe stato meglio non accennare a ogni cambiamento storico cui lei prende parte, perchè dopo un po´ mi è cominciato a sembrare come un elenco degli anni della sua vita e di tutti i cambiamenti storici che ha vissuto (come ad esempio il cambiamento dei mezzi di trasporto, che secondo me sarebbe potuto bastare in molti punti per sottolineare il passare di quegli anni).
In ogni caso, mi sta piacendo (sto all´85%) molto più del previsto, quando ha vinto non nascondo che ci ero rimasta un po male perchè volevo leggere Oz, e invece questo mi ha piacevolemente stupito. Sì, taglierei anche io qualche parte, che come avete detto già voi, a volte risulta ripetitiva, ma sono contenta di aver conosciuto un´altra autrice italiana moderna, che è riuscita a discorstarmi dalle mie solite letture su classici ed autori "famosi"!

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
16/01/2017 18:12 - 16/01/2017 18:14 #69 da Ariel
Finito di leggere... è un libro che sicuramente mi ha lasciato un segno, anzi molti segni, sono tanti i temi affrontati e quindi gli spunti di riflessione che questa lettura mi ha dato.
Modesta è un personaggio complesso come ho già detto, è stato strano perchè per la prima volta mi sono trovata ad ammirare e apprezzare un personaggio ma senza però sentire un'affinità a livello emotivo. Solitamente simpatizzo ed entro proprio in sintonia con i protagonisti delle storie che leggo, questa volta è stato diverso, ho ammirato con un certo distacco le azioni, le scelte, i pensieri di Modesta. Ho amato di questo personaggio soprattutto il lato materno, forte, deciso, distaccato eppure sempre presente.
Per definire questo libro mi basta una parola INTENSO, a tal punto che credo di aver bisogno ancora di tempo per rielaborare i pensieri che mi ha lasciato.

"...Non importa quanto sia stretta la porta,
quanto piena di castighi la vita,
io sono il padrone del mio destino:
io sono il capitano della mia anima." William Ernest Henley
Ultima Modifica 16/01/2017 18:14 da Ariel.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
18/01/2017 10:18 #70 da Elle
Come promesso da questo mese mi riunisco alle vostre letture. Dopo un anno un po' movimentato finalmente ho raggiunto la tranquillità per poter leggere con regolarità (anche se il tempo è sempre pochissimo).
E' stato un rientro degno del Club! Adoro questo libro, l'idea poi che la storia sia un mix di storie realmente accadute con un forte imprinting autobiografico mi piace, mi piace tanto, rientra esattamente nel mio genere di libro. ovviamente sono indietrissimo rispetto a voi, sono tipo al 26% ma ci sono!
Andando avanti cercherò di dare opinioni più approfondite ma vorrei prima leggere le vostre e ho bisogno di parecchio tempo! :laugh:

E il genio, che ne sarà mentre baderò all'ordine? Dumas padre

"L'ecologia è la compresione delle conseguenze" Liet Kynes, Dune

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Shoutbox

Avatar di FrancoGal FrancoGal - 25/08/2019 - 07:35

Buongiorno a tutti, mi sono appena iscritto e cerco di orientarmi, per ora leggerò il libro del mese appena capirò come è quale. Vi prometto che ho delle proposte. Ciao Franco

Avatar di lucianatalia lucianatalia - 25/08/2019 - 00:45

Ciao a tutti! Sono Lucia ho seguito il vostro consiglio ho divorato in tre giorni "I leoni di Sicilia" grazie per averlo proposto...romanzo meraviglioso e avvincente...

Avatar di Vale22 Vale22 - 24/08/2019 - 12:30

Buongiorno a tutti, mi chiamo Valentina e anche io sono nuova nel gruppo e mi piacerebbe partecipare a qualche incontro. Non so se riuscirò già a partecipare all'incontro di settembre, spero di sì.

Avatar di guidocx84 guidocx84 - 24/08/2019 - 11:03

Buongiorno! Benvenuti a tutti!Sono ufficialmente tornato dalle ferie quindi, per qualunque informazione abbiate bisogno, non esitate a contattarmi. Cercherò di rispondervi il prima possibile! ;)

Avatar di Alfa Alfa - 18/08/2019 - 17:02

Buongiorno, sono nuova del Club. Faccio un giretto di orientamento.

Avatar di rand rand - 18/08/2019 - 15:58

Ciao a tutti, nuovo iscritto qui :)

Avatar di manulas82 manulas82 - 13/08/2019 - 16:56

Come libro del mese di settembre, qualche libro di amos oz?

Avatar di Catia98 Catia98 - 12/08/2019 - 17:23

Buonasera! Mi chiamo Catia e sono una nuova iscritta. Amo leggere e condividere le mie esperienze di lettura! :D

Avatar di KETTY KETTY - 12/08/2019 - 16:42

Grazie mille!! :P

Avatar di Bibi Bibi - 12/08/2019 - 10:22

Benvenuta Ketty! Se hai bisogno di aiuto chiedi pure, intanto buone letture e buona passeggiata sul Forum! :D

The shoutbox is unavailable to non-members

Ultimi commenti

  • LUGLIO 2019 - Le rose di Atacama
    guidocx84 29.07.2019 00:42
    Non ti preoccupare! La domanda è lecita. Devi sapere che le discussioni sul Forum rimangono ...
     
  • GENNAIO 2017 - L'arte della gioia
    Tempovariabile 28.07.2019 21:29
    Caspita ho visto questo forum. Ho letto quetso libro fanstastico! Tra il protofemminismo, lo storico ...
     
  • LUGLIO 2019 - Le rose di Atacama
    Tempovariabile 28.07.2019 21:27
    Ormai luglio è finito...so che per voi del club basterebbe una notte per leggere questo libro....Ma io...
     
  • I leoni di Sicilia. La saga dei Florio
    SoniaB 24.07.2019 07:55
    Bellissimo. Storico ma incentrato sulle personalità dei protagonisti, mette in evidenza la situazione ...
     
  • Il buio oltre la siepe
    Tempovariabile 14.07.2019 00:22
    Ciao a tutti, essendo un'insegnate, ho provato a far leggere il libro ad una mia classe. Tralascio ...

Eventi

Agosto 2019
DOM LUN MAR MER GIO VEN SAB
28293031010203
04050607080910
11121314151617
18192021222324
25262728293031