SINOSSI

Sapevate che nel XVIII secolo un italiano divenne re del Madagascar? E che costui, alla sua morte, lasciò una favolosa eredità, 75 milioni di sterline più gli interessi, che gli eredi non sono ancora riusciti a incassare? Sapevate che tra fine '700 e inizio '800 il Madagascar divenne, da un coacervo di tribù, una nazione in grado di confrontarsi con le potenze europee? Perché, nei libri di storia, poco o nulla viene detto a riguardo? Questo romanzo azzarda una risposta, svelando la vita di Francesco Claudio Bonetti, un avventuriero siciliano che, dopo aver navigato come pirata su due oceani, conquistò il trono di Tananarive al termine di una catena d’eventi sospesi tra le provocazioni de "Le avventure del barone di Münchhausen" e le invenzioni de "L'americano alla corte di re Artù". "Il re bianco del Madagascar" è il romanzo vincitore del Premio Ensemble, ed è stato menzionato al Premio InediTo Colline di Torino - edizione 2013.

BIOGRAFIA

Francesco Grasso è nato a Messina nel 1966. Ingegnere Elettronico, vive e lavora a Roma. E' sposato e padre di due bimbi. Scrive narrativa da molti anni. Ha pubblicato i romanzi "Ai due lati del muro" e "2038: la rivolta" con Mondadori, "Il baratto" con l'editrice Perseo, "Enea" con Stampa Alternativa, "Il re bianco del Madagascar" con Ensemble, "Come un brivido nel mare" con Nemo Editrice e l'antologia "Diffidate degli originali" con Delos Books. Ha vinto numerosi premi letterari, tra cui il Premio Urania (2 volte), il Premio Cristalli Sognanti, il Premio Cuore di Tenebra, il Premio l'Incontro. Ha scritto anche sceneggiature per il cinema, una delle quali è giunta in finale al Premio Solinas.

- Genere: narrativa, romanzo d'avventura-storico 
- Casa Editrice: Ensemble, Roma
- Pagine: 296
- ISBN: 978-88-688100-0-9
- Prezzo: € 16,00
Booktrailer