Una piccola città, La Rochelle, immersa in una gelida pioggia autunnale; borghesi apparentemente insospettabili che giocano a bridge; una serie di strani delitti che viene improvvisamente a turbare la vita della città; e due personaggi (il cappellaio, agiato e rispettabile commerciante, e il "piccolo sarto" armeno con addosso il suo irrimediabile odore di aglio e di miseria) che si osservano in una comunicazione tragica e segreta: due sguardi consapevoli, due punti di vista contrapposti e complementari fino alla reciproca dipendenza, fino alla complicità, si affrontano in una sorta di controcampo investigativo di altissima tensione drammatica.

Come Libro del Mese di Settembre 2014 gli iscritti del Club del Libro hanno votato un giallo, uno dei generi che abbiamo letto meno in questi anni ma che siamo sicuri abbia molto da dare al lettore che vi si approccia. Un po' in controtendenza con le scelte che solitamente prevedono la lettura di un genere di libro più "leggero" durante il periodo estivo, dopo le molte riflessioni scaturite dalla lettura del Libro del Mese di Agosto, "Se la vita che salvi è la tua" di Fabio Geda, la maggior parte di noi ha optato per concedersi un po' di sana suspance e di divertimento nel mese di settembre, al fine anche di alleggerire un po' le serate che concluderanno i primi giorni di rientro a lavoro e di studio dopo le vacanze estive. Una delle domande alle quali senza dubbio cercheremo di dare una risposta è: "Un romanzo giallo può generare spunti di riflessione?" Probabilmente molto dipende dall'autore stesso e dalle sue capacità di portare alla luce, analizzare e sfruttare per la sua storia i diversi comportamenti umani. Considerando che Simenon è famoso per la sua abilità nell'analizzare la psiche umana... ne leggeremo delle belle! Unitevi a noi! Vi aspettiamo sul Forum!

Autore Georges Simenon
Editore Adelphi
Pagine 244
Prezzo di copertina 10,00 €
Prezzo e-book 5,99 €
Categoria Giallo - Poliziesco - Noir