SINOSSI

Sterling è una tranquilla cittadina americana dello New Hampshire dove non succede mai nulla, fino a quando accade l'impensabile: un ragazzo di diciassette anni, Peter Houghton compie una strage di studenti nel suo stesso college. Cerca a sua volta di uccidersi, ma la polizia riesce a impedirlo e lo arresta. Con il "mostro" sbattuto in prima pagina e in prigione, l'intera comunità - genitori, amici, fidanzati, conoscenti delle vittime - straziata, fatica a fare i conti con una realtà peggiore di un incubo: vite stroncate, altre storpiate, deturpate per sempre. Per ironia della sorte, tra i feriti c'è anche Josie Cormier, testimone chiave e figlia del giudice incaricata del processo. E fra i professori del college c'è il padre di Peter, che da bambino era amico di Josie. Ciascuna delle persone coinvolte tenta, fra passato e presente, di comprendere i perché di ciò che è successo in un dialogo a più voci intenso e spiazzante perché fa capire come la realtà sia perversamente complessa, come gli studenti modello possano rivelarsi degli aguzzini e come i mostri possano rivelarsi vittime disperate, in un'età in cui quanto è maggiore il bisogno di amore e comprensione, tanto minore è la capacità di mostrarlo, un'età in cui le insicurezze spingono al conformismo che non tollera diversità.

RECENSIONE

Bullismo. Questo è l'argomento attorno al quale si sviluppa questo libro estremamente toccante. Sterling è la classica cittadina Americana dove tutti si conoscono e dove non succede mai niente che sia realmente degno di nota. Ma una mattina questa quiete viene bruscamente interrotta da una tragedia: uno studente della scuola superiore compie una strage. Attraverso una serie di flashback il lettore acquisisce elementi utili per inquadrare il ragazzo e la sua famiglia. E' una storia che offre una serie infinita di spunti di riflessione, che lascia aperta la discussione: qual è il modo più efficace per contrastare episodi di bullismo nelle scuole? Le vittime di bullismo lanciano segnali? Quanta responsabilità hanno i genitori dei bulli? Quanta ne hanno i genitori dei bullizzati? Come possiamo proteggere i nostri ragazzi da questa piaga? L'estremo bisogno di "fare gruppo" nasconde una serie di insicurezze che si possono colmare? Perchè il senso di appartenenza ad un gruppo cresce esponenzialmente quando si individua "un nemico comune"? Un libro scritto benissimo, mai noioso ed estremamente attuale.

[RECENSIONE A CURA DI CLACLA]

Autore Jodi Picoult
Editore Corbaccio
Pagine 616
Anno edizione 2008
Edizione Romance
ISBN-10(13) 9788879729321
Prezzo di copertina 19,60 €
Prezzo e-book 6,99 €
Categoria Contemporaneo - Attualità - Sociale - Psicologico