Catherine Morland, la protagonista del romanzo, è invitata a trascorrere qualche giorno presso l'ex abbazia di Northanger, residenza della famiglia del giovane pastore anglicano con cui si è fidanzata, e che la crede una ricca ereditiera. Suggestionata dal luogo e ancor più dalle intense letture di romanzi dell'orrore, all'epoca in gran voga, la giovane vive alterando banali eventi quotidiani alla luce di immaginarie atmosfere di terrore. Una serie di malintesi, frutto della sua fantasia sovreccitata, mette a repentaglio il rapporto sentimentale appena nato, pregiudicato anche dalla scoperta delle sue reali condizioni economiche. Celebrazione dei riti di iniziazione sociale della borghesia inglese di provincia, a cavallo tra Sette e Ottocento, quest'opera della Austen non si esaurisce nella storia di una contrastata passione, ma rappresenta una sottile parodia del romanzo sentimentale, e soprattutto del romanzo gotico, che resta di grande attualità ancora oggi. Introduzione di Riccardo Reim.

Il mese di dicembre vedrà la Community del Club del Libro impegnata nella lettura di un classico, forse il meno conosciuto di Jane Austen, ma un piccolo gioiello, L'abbazia di Northanger, uno dei primi libri scritti dall'autrice, ma pubblicato postumo. È un romanzo divertente in cui l'autrice ironizza sulla società di inizio ottocento e sul gusto in voga all'epoca per i romanzi gotici e dell'orrore. Questo libro ci permetterà di conoscere una Austen diversa da quella Orgoglio e pregiudizio o Ragione e sentimento. La ritroviamo sicuramente nello stile evocativo e quasi poetico. Una lettura fresca, dal ritmo veloce, in cui spesso l'autrice parla direttamente al lettore. Quale lettura migliore di un classico per concludere un anno ricco di libri?! Vi aspettiamo numerosi sul Forum per discuterne insieme!

Autore Jane Austen
Editore Newton Compton Editori
Pagine 192
Prezzo di copertina 4,90 €
Prezzo e-book 1,99 €
Categoria Classico - D'ambiente - Storico