SINOSSI

Mancano pochi giorni a Natale, quando il terrore irrompe nel centro di una città di provincia addobbata a festa. Al grido di Allahu akbar!, un uomo con il volto coperto da un passamontagna nero comincia ad accoltellare i passanti, ferendo gravemente una ragazzina e uccidendo una professoressa sotto gli occhi del marito. Poi, quando cerca di fuggire, viene abbattuto a colpi di pistola da un ispettore fuori servizio. Cinque mesi più tardi, per gli inquirenti il caso è chiuso. L'attentato è stato il gesto folle di un lupo solitario, un siriano richiedente asilo, radicalizzatosi sul web dopo l'arrivo in Italia. Una mattina, però, Michele Colizzi, il marito della donna uccisa, riceve un'inquietante telefonata che lo lascia sconvolto. Da quel momento in poi, per l'uomo comincia un incubo che, in meno di quarantotto ore, lo porterà a rivedere tutte le proprie certezze. Subito appare chiaro che sua moglie aveva una doppia vita. E forse, oltre ogni evidenza, non si è semplicemente trovata nel posto sbagliato al momento sbagliato.

AUTORE

Vincenzo Padovano, avvocato e professore, è al suo secondo romanzo. Nel 2007, ha pubblicato il thriller Le regole della paura (Bastogi, 2007), basato sul proprio racconto Fine???, vincitore del NeroPremio 2003 e comparso nell'antologia Doppio Incubo realizzata da La Tela Nera. Nel 2017, ha partecipato al premio Segretissimo Mondadori con sei racconti, uno dei quali (Project Mkultra-Hypnosis) ha ricevuto una segnalazione dalla giuria. Nel 2018, con il racconto Strategia d'uscita, è finalista al premio GialloLuna NeroNotte, organizzato dall'associazione culturale Pa.Gi.Ne, in collaborazione con il Giallo Mondadori.