Venerdì, 21 Febbraio 2020

Agosto 2018 - Molto forte, incredibilmente vicino

  • guidocx84
  • Avatar di guidocx84 Autore della discussione
  • Assente
  • Amministratore
  • Amministratore
  • Founder & Community Manager
Di più
30/07/2018 19:04 #1 da guidocx84
Sono aperte le discussioni sul Libro del Mese di Agosto: Molto forte, incredibilmente vicino di Jonathan Safran Foer.

Modera la discussione Anna96.

Buona lettura a tutti!

"Non leggete, come fanno i bambini, per divertirvi, o, come gli ambiziosi, per istruirvi. No, leggete per vivere." Gustave Flaubert
Allegati:

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
03/08/2018 08:01 #2 da aleinviaggio
ciao a tutti :) ho iniziato a leggere il libro del mese e devo dire che al momento lo sto apprezzando parecchio. mi piace che sia narrato dal punto di vista del bambino (e lo stile e i suoi ragionamenti mi ricordano un po' Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte). trovo adorabili le sue "invenzioni" e quando dice cose come "mi sono tirato su tutta la lampo del sacco a pelo di me stesso" :) trovo renda perfettamente l'idea del chiudersi in se stessi per lasciar fuori il mondo.

tra le invenzioni irrealizzabili che partorisce la sua mente, quella che mi ha colpito di più è trattare l'acqua della doccia "con un composto chimico che reagisce a una combinazione di cose, tipo il battito del cuore, la temperatura del corpo, le onde cerebrali, di modo che la pelle cambia colore secondo gli umori. Quando sei eccitato al massimo la pelle diventa verde e se sei arrabbiato, ovviamente, rossa [...] Così tutti sapremmo come si sentono tutti gli altri, e avremmo più riguardo"

"Leggere bei libri ti toglie per sempre il piacere di leggere quelli brutti" - La società letteraria di Guernsey, Mary Ann Shaffer

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
04/08/2018 17:01 #3 da Anna96
Scusate se non mi sono fatta viva ma sono in vacanza e ancora non ho avuto modo di iniziare :dry: spero di riuscire ad iniziare domani!

«Questa è la parte più bella di tutta la letteratura: scoprire che i tuoi desideri sono desideri universali, che non sei solo o isolato da nessuno. Tu appartieni»
- Francis Scott Fitzgerald

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
04/08/2018 17:21 #4 da EmilyJane
Anch'io inizierò in ritardo, vi raggiungerò più o meno a metà mese ;)

Il veganismo non è una dieta ma una scelta di vita. ❤️

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
11/08/2018 21:23 #5 da Anna96
Ho iniziato a ri-leggere il libro e mi sta di nuovo coinvolgendo molto.

Mi ero dimenticata che la storia di Oskar si intrecciasse con quella del nonno e che questa storia fosse così surreale. Riesce a rendere il libro ancora più malinconico :dry:

«Questa è la parte più bella di tutta la letteratura: scoprire che i tuoi desideri sono desideri universali, che non sei solo o isolato da nessuno. Tu appartieni»
- Francis Scott Fitzgerald

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
12/08/2018 08:12 #6 da Ariel
Io ho già letto il libro e l'ho divorato, è un libro scorrevole che comunica emozioni e forza non solo con le parole ma anche con le immagini. Il protagonista è un bambino, le immagini sono la sua personale raccolta di esperienze, ed è innegabile che per i bambini le immagini abbiano più forza comunicativa delle parole. Questo aspetto mi è piaciuto molto, il fatto che il libro fosse ricco di immagini superficialmente potrebbe dare l'idea di una trovata commerciale per rendere il libro diverso dal solito e quindi spingere il lettore all'acquisto per questo, ma leggendolo le immagini trovano un loro perché. Non solo leggiamo la storia attraverso le parole di Oskar ma la vediamo con i suoi occhi. Premetto che ho iniziato questo libro con entusiasmo perché mi era già stato consigliato più volte, ma ignoravo i dettagli. Da subito Oskar mi è sembrato un bambino "speciale" dotato di una notevole intelligenza e con tratti che mi hanno fatto pensare che abbia un disturbo dello spettro autistico. In realtà non mi sembra che nel libro si dica nulla al riguardo...

Inviato dal mio TRT-LX1 utilizzando Tapatalk

"...Non importa quanto sia stretta la porta,
quanto piena di castighi la vita,
io sono il padrone del mio destino:
io sono il capitano della mia anima." William Ernest Henley
Ringraziano per il messaggio: aleinviaggio

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
12/08/2018 17:39 #7 da aleinviaggio
anche a me è piaciuto tantissimo, e mi rendo conto che, ormai a giorni di distanza da quando ho terminato la lettura, continuano a tornarmi in mente scene e frasi presenti nel testo. proprio oggi a pranzo raccontavo al mio ragazzo di come Oskar dica di avere "le scarpe pesantissime" quando si sente triste.

@Anna: quella dei livelli intrecciati mi sembra un po' la firma di Foer. la ricordo come caratteristica principale anche di Ogni cosa è illuminata

"Leggere bei libri ti toglie per sempre il piacere di leggere quelli brutti" - La società letteraria di Guernsey, Mary Ann Shaffer

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
16/08/2018 22:04 #8 da EmilyJane
Ho finito anch'io la lettura di questo libro, l'ho letto in soli due giorni: l'ho iniziato titubante e invece non sono più riuscita a scollarmi.
All'inizio ero un po' scettica perché anche a me aveva dato la sensazione di assomigliare a Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte (che ho trovato un libretto innocuo) e perché Ogni cosa illuminata (primo libro di Foer) era stato carino ma non eccezionale.
Invece Molto forte, incredibilmente vicino è stato un gran bel libro e ringrazio Anna per averlo proposto, peccato che sia libro del mese in agosto dove notoriamente la partecipazione è stentata.
E' un libro davvero triste e malinconico, se Oskar si sentiva spesso le scarpe pesanti invece io mi sentivo sempre il cuore di piombo.
Non mi è sembrato un bambino autistico ma un bambino diverso si, molto sensibile e con una capacità non indifferente di interagire con gli altri, soprattutto con le persone adulte. Questo libro è ricco di umanità e nonostante tutto forse cerca di creare anche un po' di gioia e speranza ma tutto sommato io mi sono depressa un sacco leggendolo....e non lo dico in negativo, un libro che abbia la capacità di emozionare tanto ha già vinto per me. ;)
L'avevo preso in biblioteca e ora credo proprio che mi toccherà comprarlo.
Quante volte ho fatto assolutamente mia questa frase nella vita? Mi sembra di esser stata capita
"...l'ignoranza è forse una benedizione, non lo so, ma a pensare si soffre tanto, e ditemi, a cosa mi è servito pensare, in che grandioso luogo mi ha condotto il pensiero? Io penso, penso, penso, pensando sono uscito dalla felicità un milione di volte, e mai una volta che vi sia entrato."

E cosa dire della malinconia di questa:
"Che rimpianto, pensare che serve una vita per imparare a vivere una vita, Oskar. Perché se potessi rivivere la mia vita mi comporterei diversamente."

Il veganismo non è una dieta ma una scelta di vita. ❤️
Ringraziano per il messaggio: Ariel, aleinviaggio

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
16/08/2018 23:35 #9 da Anna96

EmilyJane ha scritto: E cosa dire della malinconia di questa:
"Che rimpianto, pensare che serve una vita per imparare a vivere una vita, Oskar. Perché se potessi rivivere la mia vita mi comporterei diversamente."


Sono arrivata esattamente a questo punto :( Non mi ricordavo che il libro fosse così triste. Ogni tanto la storia dei nonni diventa veramente commovente e mi chiedo se Foer abbia cercato di raccontare attraverso i nonni di Oskar la storia della sua famiglia (un po' come ha fatto in Ogni cosa è illuminata, ma da luoghi diversi).
Mi sembra che abbia voluto raccontare un esodo diverso rispetto a quello descritto nel suo romanzo d'esordio.

Oskar è davvero un narratore incredibile, sembra davvero che il libro sia stato scritto da un bambino. Per quanto riguarda l'autismo onestamente non so esprimermi, in realtà lui è solo un bambino di 9 anni, ma sembra in grado di badare a sè stesso (più o meno :D ) e stare da solo quindi probabilmente è solo lo stile di Foer a farlo sembrare così.

Altra cosa che mi piace molto è quando è il nonno a raccontare, che è come se stesse scrivendo sui suoi quaderni, quindi le pagine del romanzo si fondono alle pagine dei suoi quaderni che usa per parlare con le persone! ( In questo caso le immagini sono proprio necessarie )

«Questa è la parte più bella di tutta la letteratura: scoprire che i tuoi desideri sono desideri universali, che non sei solo o isolato da nessuno. Tu appartieni»
- Francis Scott Fitzgerald

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
16/08/2018 23:37 #10 da Anna96

EmilyJane ha scritto: E cosa dire della malinconia di questa:
"Che rimpianto, pensare che serve una vita per imparare a vivere una vita, Oskar. Perché se potessi rivivere la mia vita mi comporterei diversamente."


Sono arrivata esattamente a questo punto :( Non mi ricordavo che il libro fosse così triste. Ogni tanto la storia dei nonni diventa veramente commovente e mi chiedo se Foer abbia cercato di raccontare attraverso i nonni di Oskar la storia della sua famiglia (un po' come ha fatto in Ogni cosa è illuminata, ma da luoghi diversi).
Mi sembra che abbia voluto raccontare un esodo diverso rispetto a quello descritto nel suo romanzo d'esordio.

Oskar è davvero un narratore incredibile, sembra davvero che il libro sia stato scritto da un bambino. Per quanto riguarda l'autismo onestamente non so esprimermi, in realtà lui è solo un bambino di 9 anni, ma sembra in grado di badare a sè stesso (più o meno :D ) e stare da solo quindi probabilmente è solo lo stile di Foer a farlo sembrare così.

Altra cosa che mi piace molto è quando è il nonno a raccontare, che è come se stesse scrivendo sui suoi quaderni, quindi le pagine del romanzo si fondono alle pagine dei suoi quaderni che usa per parlare con le persone! ( In questo caso le immagini sono proprio necessarie )

«Questa è la parte più bella di tutta la letteratura: scoprire che i tuoi desideri sono desideri universali, che non sei solo o isolato da nessuno. Tu appartieni»
- Francis Scott Fitzgerald

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Shoutbox

Avatar di Puccibus Puccibus - 20/02/2020 - 21:42

Ciao a tutti,mi chiamo Francesca,abito a Roma.Mi piace leggere e sono curiosa di partecipare ad una lettura condivisa.Confrontarsi con persone diverse penso regali a tutti nuovi spunti di riflessione.

Avatar di Frenci Frenci - 19/02/2020 - 12:08

Ciao! Sono Francesca e vivo a Milano. Mi piacerebbe molto entrare a far parte del club del libro di Milano. Ho mandato un mex a Carla, ma non ho ancora news. Qualcuno può aiutarmi?grazie mille :)

Avatar di Rose Romano Rose Romano - 18/02/2020 - 20:02

Ho appena lasciato un messaggio sul libro Vicolo dell'immaginario. Spero di trovarlo di nuovo, nel caso che qualcuno risponde! Francamente, questo sito mi confonde sempre di piu'. :S

Avatar di guidocx84 guidocx84 - 17/02/2020 - 22:22

Ciao! Benvenute Monica e Daniela! ;)

Avatar di Dany88 Dany88 - 16/02/2020 - 16:05

Ciao a tutti, mi chiamo Daniela e sono un amante dei libri da quando ero piccola si può dire :D sono curiosa di scoprire nuovi libri interessanti da aggiungere alla mia libreria ;)

Avatar di Blache_Francesca Blache_Francesca - 14/02/2020 - 18:28

Vorrei iniziare un nuovo libro di Haruki Murakami. Ho scelto in base alla disponibilità della mia biblioteca "A sud del confine, a ovest del sole". Qualcun altro è interessato?

Avatar di Mokina84 Mokina84 - 13/02/2020 - 16:08

Ciao a tutti. Mi chiamo Monica e mi sono appena iscritta a questo sito . Amo moltissimo leggere anche se ultimamente non trovo tempo per questa cosa piacevole. Spero di trovare spunti interessanti :D

Avatar di Anna96 Anna96 - 11/02/2020 - 23:16

Ottimo :D per me è stata una lettura completamente fuori da quelli che di solito sono i miei gusti ma sono rimasta soddisfattissima

Avatar di Blache_Francesca Blache_Francesca - 11/02/2020 - 18:12

@Anna96 e non solo.... Ciao, mi è arrivato in biblioteca "L'incubo di Hill House, inizierò a leggerlo stasera. Non vedo l'ora!!

Avatar di stefy65 stefaniamerlino - 08/02/2020 - 13:18

Grazie mille!!! Sarò felice di partecipare!!! :)

The shoutbox is unavailable to non-members

Ultimi commenti