Venerdì, 23 Agosto 2019

Febbraio 2016 - La casa delle belle addormentate

  • guidocx84
  • Avatar di guidocx84 Autore della discussione
  • Offline
  • Amministratore
  • Amministratore
  • Founder & Community Manager
Di più
13/02/2016 20:32 #31 da guidocx84
Ho superato da poco la metà e mi sto rileggendo tutti i vostri commenti :cheer: :cheer:

Intanto Bibi, è vero, ci sono svariate parole nella traduzione italiana che non sentiamo/leggiamo tutti i giorni. Una tra tutte non la conoscevo e, per la somiglianza con il mio cognome, non credo la dimenticherò mai. Trattasi della parola "celiare" che significa scherzare :woohoo: :woohoo:

La trama per adesso non è niente di che ma non credo che la chiave di lettura sia rintracciabile se ci si sofferma unicamente sulla trama. In tutte le occasioni il vecchio Eguchi si ritrova a pensare al suo passato, a quando era giovane. Giacere accanto a queste giovani donne addormentate gli da l'occasione di ripensare alla sua vita. Sono ancora a metà del libro ma sono sicuro che è questo l'aspetto da cui partire per capire cosa ci vuole raccontare l'autore.

Autore che non è mai volgare. Nonostante il tema trattato dal libro, le parole dell'autore sono sempre abbastanza delicate, dosate, ti accompagnano nella lettura lentamente. Leggendo mi è capitato di pensare: "si nota che lo scrittore è giapponese". E Gallinaro ha ragione:

Suggerisco di affrontare la lettura del libro non "pensando all'occidentale" ma cercando di abbandonare per un attimo le nostre categorie mentali per farci accompagnare piano piano dall'autore nel profondo della solitudine e della malinconia che caratterizza questo filone narrativo. La bellezza di un corpo, quando si è giovani forse il più delle volte non viene contemplata, perché non si è impegnati a saziare le nostre passioni. L'anziano, invece reso impotente dalla natura è costretto a restare lì immobile davanti a quei corpi addormentati e a godere della sua sola vista.


Confermo e approvo! E vado avanti con la lettura.

"Non leggete, come fanno i bambini, per divertirvi, o, come gli ambiziosi, per istruirvi. No, leggete per vivere." Gustave Flaubert

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

  • guidocx84
  • Avatar di guidocx84 Autore della discussione
  • Offline
  • Amministratore
  • Amministratore
  • Founder & Community Manager
Di più
14/02/2016 11:09 #32 da guidocx84
Ieri sera ho poi concluso la lettura di questo libro. Che dire? E' un libro davvero particolare. Considerando che la prima edizione originale è del 1961, sarebbe bello capire (magari con un approfondimento della rubrica letteraria?) che situazione c'era in Giappone in quegli anni. Come è stato accolto questo racconto di Kawabata dai lettori giapponesi.
Le chiavi di lettura sono varie e credo che la cosa migliore da fare per comprenderle a pieno sia leggere la postfazione del libro.
Certo è che la vicinanza con i giovani è spunto per gli anziani per ripensare ai tempi passati. E probabilmente, più invecchiamo, e più che questo aspetto si accentua. C'è anche un pizzico di nostalgia in tutto questo.
Interessante anche il rispetto che il protagonista ha per la verginità delle ragazze. Insomma, tanti spunti di lettura ben celati nel testo e che probabilmente dovremmo approfondire per capire a pieno l'intenzione dell'autore nello scrivere questo racconto. ;)

"Non leggete, come fanno i bambini, per divertirvi, o, come gli ambiziosi, per istruirvi. No, leggete per vivere." Gustave Flaubert
Ringraziano per il messaggio: rominabottiglieri@yahoo.it

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
14/02/2016 18:12 #33 da Seferdi
Io questo libro l'avevo già letto alcuni anni fa e l'ho amato per la sua delicata profondità e, sinceramente, l'ho voluto leggere nuovamente per vedere cosa mi lascia dopo tutto questo tempo...vediamo un po' :)

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
14/02/2016 19:07 #34 da Patrizia
Allora...spero di scrivere innanzitutto nello spazio corretto...per me è il primo commento.

Il libro mi è piaciuto molto, come tutti i libri estremamente introspettivi. Chiarissimo il tema della perduta giovinezza. La giovinezza è caratterizzata da emozioni no? la vecchiaia talvolta no, come nel caso del protagonista che ha evidentemente vissuto una vita senza coltivare qualcosa che potesse accompagnarlo fino alla fine, rendendo la prossima fine molto solitaria. Le emozioni della giovinezza vengono rievocate in chiave onirica dalla visione di giovani corpi femminili molto diversi tra loro. Erotismo? sicuramente presente ma molto velato, intuito. Nella vita di tutti il sesso è causa, spiegazione, conseguenza, di molti comportamenti...secondo me è appropriato. Io non so perchè ma mi fa ripensare al film Youth di Paolo Sorrentino.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
15/02/2016 14:27 #35 da Kira990
Ho finito poco fa questo libro. Non so bene cosa ne penso. devo rifletterci su ancora un pò.
Per il momento posso dire che sicuramente è ben scritto anche se ogni tanto mi perdevo e dovevo riprendere i paragrafi.
E' sicuramente un libro particolare, non credo lo avrei letto se non grazie a questo forum.
Mi ha lasciato un pò di tristezza, non so se la storia in sè o se è questo modo di Egumi di non volersi sentire vecchio come gli altri clienti della casa, o queste ragazze che si fanno sedare per accontentare questi anziani.
E ho notato una strana ossessione per il sangue... in ogni serata che passa con le ragazze dormienti fa un cenno al sangue che non mi so spiegare...
Non so devo riflettere ancora un pò e intanto leggerò anche i Vostri commenti con maggiore attenzione

Non si mette la vita nei libri, la si trova - Alan Bennett (la sovrana lettrice)

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
15/02/2016 16:29 #36 da bibbagood
Un libro così breve eppure che ha suscitato in tutti emozioni e pensieri profondi! Quindi complimenti all´autore per aver creato un´atmosfera tale da coinvolgere il lettore pur senza presentare una vera storia.

Mi ritrovo anche io nelle riflessioni di Guido e Patrizia sul rapporto giovinezza/vecchiaia, l´autore riesce a descrivere le due fasi della vita umana raccontando semplicemente quattro (mi sembra) serate piuttosto uguali tra loro,ma che intensificano questo senso di nostalgia, misto a forse orgoglio, o comunque a un sentimento che non gli fa accettare che il tempo è passato, che non gli fa accettare la sua solitudine.

Concordo anche sull´osservazione di Kira sul sangue cui mi sembra non avessimo ancora accennato. Ho finito il libro ormai da un po´,ma ho ancora l´immagine del contrasto descritto più di una volta tra il corpo giovane e il sangue. Chissà se rimanda a qualcosa.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

  • guidocx84
  • Avatar di guidocx84 Autore della discussione
  • Offline
  • Amministratore
  • Amministratore
  • Founder & Community Manager
Di più
15/02/2016 19:00 #37 da guidocx84

bibbagood ha scritto:
Concordo anche sull´osservazione di Kira sul sangue cui mi sembra non avessimo ancora accennato. Ho finito il libro ormai da un po´,ma ho ancora l´immagine del contrasto descritto più di una volta tra il corpo giovane e il sangue. Chissà se rimanda a qualcosa.


La butto lì... non ho letto niente in tal senso ma leggendo i vostri commenti mi è venuto in mente un possibile "aggancio". Ditemi cosa ne pensate (magari è soltanto un'idea del menga) senza mandarmi a quel paese :laugh: :laugh: :laugh: (considerata anche la tematica particolare della cosa...)

Sappiamo che Eguchi ha rispetto per la verginità delle ragazze, nonostante in più occasioni sia tentato dal "prendersela".
Non è che il sangue si collega in qualche modo alla perdita della verginità delle ragazze e che lui, non volendo/potendo agire convenzionalmente, immagina di accanirsi su altre parti del corpo delle giovani? Insomma, il concetto che cerco di esprimere stando molto attento a non essere volgare (lungi da me) è che forse la perdita di sangue dal corpo delle giovani per lui potrebbe essere paragonabile di fatto ad una loro perdita della verginità imputabile ad una sua azione. E ciò gli provocherebbe piacere.

Un'altra chiave di lettura potrebbe essere l'invidia di Eguchi per le giovani. Di fronte a loro, si sente vecchio e sulla strada del declino e, istintivamente, vorrebbe "fargliela pagare" deturpando il loro corpo perfetto.

Che ne dite? Siamo lontani o sono spunti plausibili?

"Non leggete, come fanno i bambini, per divertirvi, o, come gli ambiziosi, per istruirvi. No, leggete per vivere." Gustave Flaubert
Ringraziano per il messaggio: Kira990

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
15/02/2016 19:20 #38 da Kira990
si direi che propendo per la seconda teoria, che mentre accenna al sangue spesso mi sembra sia arrabbiato e che voglia far del male apposta alle ragazze. Vuole farle sanguinare di proposito ma più in senso negativo che legato alla verginità delle ragazze. Ed è partito da un primo semplice taglio sul dito fino a tagli più importanti ed è spesso legato alla sua voglia di strangolare le ragazze o soffocarle mentre dormono.

Non si mette la vita nei libri, la si trova - Alan Bennett (la sovrana lettrice)

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
17/02/2016 10:51 #39 da Elle
Ciao a tutti!
Ho notato che nessuno di voi parla della "verginità". Qualcuno ha scritto che i vecchi sono impotenti di fronte alle ragazze ma Eguchi no, non è impotente, lo dice proprio. Lui potrebbe approfittarne ma quando si butta scopre che è vergine... e qui si ferma. La sacralità della cosa, forse ci pensiamo poco, ma se la ragazza non fosse stata vergine probabilmente Eguchi avrebbe violato la sacralità della casa, lo ripete spesso, lui non è come gli altri vecchi, lui potrebbe violarla questa sacralità. C'è una fusione di erotico, sacro e morte in questo racconto, l'erotico (la donna nuda addormentata) diventa sacro (quando scopre che lei è vergine) e questo lo fa sentire più vicino alla morte. Infine c'è la contrapposizione tra la donna scura e la donna chiara, una selvatica e l'altra composta... la donna scura muore, ci vedo una dietrologia ma non capisco quale.
La donna della casa boh, parla come lo stereotipo del "pappone" ma è a tutti gli effetti la guardiana della sacralità della casa... anche se alla fine lei non può effettivamente salvarla... lei pensa che siano tutti impotenti ma se Eguchi non si fosse fermato nessuno sarebbe intervenuto... poi il lato affarista di portare via i cadaveri da lì per questione legali... lei è quella che ti riporta sempre sulla terra a ricordarti la bassezza dei valori umani.
Mi è piaciuto? se fosse stato un libro lungo forse no, ma come racconto mi è piaciuto molto, avrei solo aver avuto una lettura critica per capirlo fino in fondo.

E il genio, che ne sarà mentre baderò all'ordine? Dumas padre

"L'ecologia è la compresione delle conseguenze" Liet Kynes, Dune

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
17/02/2016 12:29 #40 da Yogurt
Salve a tutti. Questo è il primo libro che leggo con voi del Club e mi piacerebbe condividere i miei pensieri.
La prima considerazione è che, non fosse stato per voi, non lo avrei mai letto questo racconto... Quindi ottimo risultato! :)
Venendo a libro in sé, in realtà non mi è piaciuto molto e credo che la ragione sia la profonda differenza culturale tra me, donna occidentale, e il protagonista Eguchi, "vecchio" uomo di cultura orientale.
L'autore è stato veramente eccellente a ritrarre i sentimenti e i pensieri di quest'uomo... su questo niente da ridire, anzi, tanto di cappello. Il problema è che io non li condivido per nulla e li ho trovati maschilisti a dir poco.
Mi è sembrato che il rapporto di Eguchi con qualsiasi donna -dalle belle addormentate, alle amanti, alla moglie - fosse un rapporto a metà, che si concentrava solo sull'aspetto fisico e tralasciava completamente la sfera della relazione emotiva e intellettuale. Se questo è comprensibile rispetto alle donne della casa che sono addormentate, lo è molto meno rispetto alla moglie (praticamente ignorata), le figlie (tra le quali spicca l'ultima, ma solo perché è stata violentata e quindi si torna al tema della corpo della donna vergine/non vergine) e alle amanti, di cui Eguchi ricorda soprattutto particolari fisici.
Il fatto che questo romanzo sia classificato come "erotico" a mio parere non vale come scusa, perché per me la mente è fonte di erotismo quanto e più del corpo.
Addirittura, fino alla fine del libro, sembra quasi che a Eguchi andrebbe bene anche giacere con una morta! Cosa che fortunatamente viene smentita... E questa è l'unica flebile fiammella di speranza che in realtà per Eguchi una ragazza NON valga l'altra e che la voglia viva, nonostante tutti quei pensieri omicidi... brrr! Ma certo, quanto cara è costata questa consapevolezza! È dovuta morire la giovane ragazza bruna perché lui, forse, lo capisse.
Infine, riguardo al tema gioventù/vecchiaia, l'ossessione di Euguchi per i corpi delle giovani donne mi è sembrata da una parte una riconferma del suo maschilismo, dall'altra la dimostrazione che la vecchiaia non gli ha insegnato niente. Per come la vedo io, ogni stagione ha i suoi frutti, ma Euguchi si ostina a voler mangiare fragole a dicembre! Dovrebbe invece riflettere che la stessa natura che lo sta privando della sua virilità, in compenso in teoria dovrebbe avergli donato la capacità di creare relazioni con le donne fondate su presupposti diversi (e forse più intensi) che il sesso. Ma niente: in questo libro le relazioni sono del tutto assenti.
In conclusione, sono contenta di aver letto questo libro perché mi ha suscitato delle reazioni forti (per quanto negative) e mi ha dato la possibilità di scoprire quella che suppongo fosse la mentalità del giapponese medio negli anni '60. Con un amaro spiraglio di speranza nelle ultimissime pagine.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Shoutbox

Avatar di Alfa Alfa - 18/08/2019 - 17:02

Buongiorno, sono nuova del Club. Faccio un giretto di orientamento.

Avatar di rand rand - 18/08/2019 - 15:58

Ciao a tutti, nuovo iscritto qui :)

Avatar di manulas82 manulas82 - 13/08/2019 - 16:56

Come libro del mese di settembre, qualche libro di amos oz?

Avatar di Catia98 Catia98 - 12/08/2019 - 17:23

Buonasera! Mi chiamo Catia e sono una nuova iscritta. Amo leggere e condividere le mie esperienze di lettura! :D

Avatar di KETTY KETTY - 12/08/2019 - 16:42

Grazie mille!! :P

Avatar di Bibi Bibi - 12/08/2019 - 10:22

Benvenuta Ketty! Se hai bisogno di aiuto chiedi pure, intanto buone letture e buona passeggiata sul Forum! :D

Avatar di KETTY KETTY - 12/08/2019 - 09:25

Buongiorno a tutti :P ! Appena iscritta...devo ancora capire come funziona....ma...credo sia molto interessante! :) Spero di poter condividere delle buone letture! A presto!Ketty

Avatar di Margot Margot - 11/08/2019 - 22:40

Ciao! Io sono Claudia e mi piacerebbe leggere in vostra compagnia lol

Avatar di Bibi Bibi - 07/08/2019 - 10:08

Non abbiamo ancora proposte per il mese di Settembre?!?! :O :O :O Gente, fatevi avanti! ;)

Avatar di guidocx84 guidocx84 - 06/08/2019 - 18:40

Quale gruppo Giovanna? Quale città? Grazie ;)

The shoutbox is unavailable to non-members

Ultimi commenti

  • LUGLIO 2019 - Le rose di Atacama
    guidocx84 29.07.2019 00:42
    Non ti preoccupare! La domanda è lecita. Devi sapere che le discussioni sul Forum rimangono ...
     
  • GENNAIO 2017 - L'arte della gioia
    Tempovariabile 28.07.2019 21:29
    Caspita ho visto questo forum. Ho letto quetso libro fanstastico! Tra il protofemminismo, lo storico ...
     
  • LUGLIO 2019 - Le rose di Atacama
    Tempovariabile 28.07.2019 21:27
    Ormai luglio è finito...so che per voi del club basterebbe una notte per leggere questo libro....Ma io...
     
  • I leoni di Sicilia. La saga dei Florio
    SoniaB 24.07.2019 07:55
    Bellissimo. Storico ma incentrato sulle personalità dei protagonisti, mette in evidenza la situazione ...
     
  • Il buio oltre la siepe
    Tempovariabile 14.07.2019 00:22
    Ciao a tutti, essendo un'insegnate, ho provato a far leggere il libro ad una mia classe. Tralascio ...

Eventi

Agosto 2019
DOM LUN MAR MER GIO VEN SAB
28293031010203
04050607080910
11121314151617
18192021222324
25262728293031