Mercoledì, 17 Luglio 2019

TAPPA 3 - I Guermantes

  • guidocx84
  • Avatar di guidocx84 Autore della discussione
  • Offline
  • Amministratore
  • Amministratore
  • Founder & Community Manager
Di più
23/03/2019 21:49 #1 da guidocx84
TAPPA 3 - I Guermantes è stato creato da guidocx84
Topic dedicato alla discussione di "I Guermantes", terza tappa (22.2.2018 - 22.3.2019) della maratona di lettura.

"Non leggete, come fanno i bambini, per divertirvi, o, come gli ambiziosi, per istruirvi. No, leggete per vivere." Gustave Flaubert

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
09/04/2019 20:24 #2 da Graziella
Risposta da Graziella al topic TAPPA 3 - I Guermantes
Dei sette libri che compongono la Ricerca, La parte dei Guermantesè il più lungo e, per certi aspetti, alla lettura, il più impegnativo. Dalla parte di Guermantes si trova il castello della nobile famiglia, un tempo feudataria di Combray, mentre l'altra parte come ho già scritto quella si Swann, ha sede la villa si costui, Tansoville). Le due passeggiate simboleggiano i due diversi mondi in cui Marcel penetrerà una volta uscito dall'infanzia: l'alta società borghese, che è anche quella cui appartengono i suoi genitori, e il mondo dell'aristocrazia. Ed è in mezzo a questi salotti che il nostro Narratore passa la gran parte del suo tempo, e nel quale si dilunga nelle descrizioni di personaggi, di vestiti e di ambienti.
I Guermantes sono un libro di transizione; segnano il trapasso dall'adolescenza alla giovinezza del Narratore; e presentano man mano tutti o quasi tutti i personaggi che incontreremo, via, via fine alla fine del romanzo. sono il libro in cui il Narratore fa il suo ingresso nel bel mondo; un ingresso, che viene facilitato da un evento "romanzesco", miracoloso: Il trasferimento della famiglia di Marcel in un'ala del palazzo Guermantes.
Di fatto l'opera è, per gran parte, una pittura della vita mondana, una sorta di trattato narrativo sulla nobiltà.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
15/04/2019 11:35 #3 da Graziella
Risposta da Graziella al topic TAPPA 3 - I Guermantes
Il III volume inizia con la famiglia che ha già traslocato e si trova nella casa nuova occupando un'ala del palazzo dei Guermantes. L'incipit: Il pigolio mattutino degli uccelli sembrava insipido a Francoise.
Ci descrive una Francoise, polemica nei confronti dei suoi padroni che hanno cambiato di casa, spostandosi da una zona della città molto rumorosa, con le loro finestre che davano sui boulevard, con un quartiere tanto più calmo. Proseguendo la lettura ancora una volta l'autore ci fa sentire le voci della servitù, del portiere, degli artigiani che hanno "bottega" nel cortile: Jupien confeziona preziosi corsetti, aiutato dalla giovane nipote.
Poi, nel romanzo vengono introdotti altri personaggi.
Però vorrei parlare dei principali episodi che caratterizzano questo volume.
Durante la serata di gala all'Operà il narratore vede nel palco della principessa di Guermantes anche sua nipote la Baronessa Oriane, esempio di bellezza ed eleganza, della quale il Narratore è innamorato; infatti per vederla passare in carrozza ogni mattina si apposta in strada. Il narratore agogna entrare in quella società d'orata ma dovrà ancora aspettare.
Il Narratore si reca ospite nella cittadina aristocratica e militare di Dancierères, dove il suo amico Saint Loup presta il servizio militare presso la cavalleria. Il Narratore qui si trova a suo agio con Saint Loup che lo colma di gentilezze e di attenzioni. Qui si sente protetto. Però in occasione di una telefonata che fa con la nonna, il Narratore sente la sua voce flebile, la nonna non sta bene, quindi il Narratore decide di tornare a Parigi.
Finalmente il Nostro partecipa a un lungo episodio mondano: La matinéè nel salotto di Madame de Villeparisis (dama appartenente alla famiglia dei Guermantese e che il narratore aveva conosciuto a Belbec tramite la nonna. Madame Villaparisis è anche la zia di Sain Loup. Qui in questo prestigioso salotto compaiono i principali personaggi del romanzo: il Narratore, Saint Loup in breve visita alla zia, Bloch, il vecchio amico di scuola del narratore, Narpois, l'abasciatore a riposo e amante di Madame Villaparisis, la duchessa e il duce di Guermantes, Odette Swann, Charlus e altri.
C'è anche la morte della nonna che il narratore vive secondo me in modo superficiale, avrà modo di angosciarsi si più quando in Sodoma e Gomorra, di ritorno a Belbec sentirà la sua mancanza e rivivrà l'accaduto in modo drammatico.
Ci dovrebbe essere un incontro del Narratore con una certa Madame de Stemaria che Saint Loup gli aveva segnalato come essere una donna facile. Ma questo incontro non avverrà perché la signorina darà "buca" al Narratore.
Poi abbiamo ancora un altro gran episodio di vita mondana in cui il nostro Narratore è finalmente invitato a casa dei duchi di Guermantes. E' in diner: una serata mondana raccontata in più di cento pagine di romanzo.
Alla fine della serata il narratore compie un pezzo di strada con Charlus, fratello del Barone di Guermantes: il signor di charlus è il personaggio da considerare come la più grande creazione poustiana.

Vi lascio alla lettera di questo terzo volume e vi faccio notare che quello che ho scritto, tutto senza virgolette o corsivo, è tutto ciò che ho ritenuto giusto riassumere e mettere in evidenza ed è farina del mio sacco.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
24/04/2019 15:51 #4 da Graziella
Risposta da Graziella al topic TAPPA 3 - I Guermantes
Nel salotto di Madame Villeparis, il nostro narratore assiste a una discussione fra il suo amico Bloch, innocentista e l’ambasciatore M. Nerpois, colpevolista, sul caso Dreyfus.
Alla discussione man mano partecipano gli alti invitati, tutti si schierano dalla parte di Nerpois, credono nella colpevolezza di Dreyfus e sono tutti antisemiti.
Ho pensato di riportare notizie sul caso Dreyfus, molti lettori magari non ne hanno neppure sentito parlare, quindi prendo a “prestito” ciò che viene scritto sulla II e III di copertina dal libro di Emile Zola, “Il caso Dreyfus”, Ed. Serra e Riva, dove lo scrittore lancia il suo famoso “L’Accuse” contro il presidente della Repubblica Francese dell’epoca.

“il 13 gennaio 1898 il giornale parigino “L’Aurore” esce con uno “scoop” clamoroso. Un popolare romanziere, Emile Zola, scrive una lettera aperta al presidente della repubblica, in cui accusa personalità militari e politiche di aver organizzato e coperto la condanna di un innocente. Non è il primo, né l’ultimo articolo di Zola sull’argomento: m questa volta lo scrittore ha deliberatamente il codice e le leggi della stampa. Finirà in tribunale grazie al suo articolo e al suo processo l’opinione pubblica, viene a sapere, si spacca, scoppia un ‘caso’. Un intrigo di palazzo che fino a quel momento si era riusciti più o meno a contenere, senza troppa pubblicità, tra ministero della guerra e vertici militari, diventa ora una miscela esplosiva: un crogiolo in cui si fondano l’odio antisemita, l’ossessione delle spie, l’onore dell’esercito, la corruzione dei vertici dello stato, la degenerazione dell’amor di patria, il potere dei mezzi di informazione di massa, la levata di scudi degli intellettuali.
[omissis….]
Tutto è incominciato nel settembre del 1894, quando il capitano Alfred Dreyfus, sulla base di prove inconsistenti, è accusato di alto tradimento e condannato all'ergastolo. Si pensa che abbia fornito segreti militari ai tedeschi. Più tardi il vero colpevole, un certo maggiore Esterhazy, giocatore e lenone, contro ogni evidenza, e l’onesto Dreyfus confermato colpevole.”

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
04/06/2019 17:12 #5 da Graziella
Risposta da Graziella al topic TAPPA 3 - I Guermantes
Queste qui sotto è una considerazione che il Narratore fa, mentre dai Champes- Elisées, riporta a casa l'amata nonna che ha avuto un ictus che l'ha colpita al viso:

“Siamo soliti dire che l’ora della morte è incerta, ma quando lo diciamo, ci rappresentiamo quell'ora in uno spazio vago e lontano, non pensiamo che abbia qualcosa a che vedere con la giornata che stiamo vivendo e possa significare che la morte – o il suo primo parziale impossessarsi di noi, dopo il quale non ci lascerà mai più – potrà verificarsi in questo stesso, e così poco incerto, pomeriggio, il cui impiego abbiamo preventivamente programmato ora per ora.” (Proust)

Il Narratore prende una carrozza per tornare a casa:

“Il sole declinante incendiava un muro interminabile che il nostro fiacre doveva costeggiare per raggiungere la via dove abitavamo: muro sul quale le ombre del cavallo e della vettura, proiettate al tramonto, si stagliavano in nero contro il fondo rossastro, come un carro funebre in una terracotta di Pompei” (Proust)

Nota 1) p. 383 dai i Meridiani volume 2 (non è un errore, ogni volume dei Meridiani contiene due titoli dell'opera. In tutto la raccolta completa di tale edizione consiste di 4 volumi)
Questo stile di decorazione vascolare, in nero su fondo rosso, non è certo esclusivo dell’arte pompeiana; ma qui Proust vuole introdurre, con l’allusione della città sommersa dalla lava del Vesuvio, il tema apocalittico delle città maledette e annientate dal trionfo della morte, che svilupperà poi nel Tempo ritrovato, descrivendo Parigi bombardata durante la prima guerra.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
04/06/2019 17:17 #6 da Graziella
Risposta da Graziella al topic TAPPA 3 - I Guermantes
In una domenica di autunno in cui il Narratore è solo, i suoi genitori dopo la morte della nonna sono andati a Combrey, contempla una serie di ricordi soprattutto riferiti al suo soggiorno a Doncierces e aspetta con una certa ansia l’incontro che dovrà avvenire di lì a giorni con la signorina de Stemaria. Arriva Albertine che gli fa visita e viene introdotta dalla cameriera direttamente in camera da letto del Narratore. Qui Albertine si fa baciare e offre carezze intime al protagonista, che comunque ci informa di non provare amore per Albertine.
Il tanto atteso incontro con la Stamaria non avverrà, ma arriva invece Saint-Loup per una breve licenza e invita il N. a cena in un ristorante. In città c’è una fitta nebbia e anche i conducenti dei fiacre fanno fatica a trovare la strada giusta. Il ristorante è pieno di giovani borghesi e aristocratici, che giungono trafelati raccontando di essersi smarriti e poi finalmente ritrovati. Nonostante che il Narratore si esprima sull’amicizia dichiarando di tenerne poco conto, tuttavia Saint-Loup dimostra ancora una volta il suo commovente affetto protettivo nei confronti del Narratore, che dichiara di aver passato una bella serata.
Il giorno successivo il Narratore è a cena dai Guemantes, chiede al barone di poter vedere i suoi quadri di Elstir. Davanti ai quadri in Narratore si perde dietro a considerazioni sulla pittura e quasi dimentica che lo stanno aspettando in salotto per le presentazioni e per la cena.
Dopo le presentazioni il barone da l’ordine per la cena, le porte del salone da pranzo vengono aperte, compare il maggiordomo che annuncia “la signora è servita”.
Gli invitati si dirigono in sala da pranzo, la duchessa si fa accompagnare al tavolo dal Narratore, che così commenta dentro di sé la naturalezza con la quale viene compiuta questa cosa:

“Insomma, era dalla mancanza di grandezza del gesto che nasceva la vera grandezza: l’indifferenza del duca verso il proprio fasto, i suoi riguardi, invece per un ospite di per sé insignificante, ma che egli voleva onorare, […] così il signor de Guermantes era trascinato da un’altra grande forza: l’autentica cortesia aristocratica.” (Proust)

Da questa considerazione cogliamo tutta l’ammirazione del piccolo borghese, per la parte dei Guermantes, del bel mondo.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Shoutbox

Avatar di Fede95 Fede95 - 09/07/2019 - 10:35

Ottimo :D

Avatar di davpal3 davpal3 - 02/07/2019 - 13:07

Il libro è "La vita è altrove" di Milan Kundera. L'incontro è previsto per il 13 luglio alle 16, presso Castel Sant'Angelo. Credo che verrà inserito nel calendario eventi presto.

Avatar di manulas82 manulas82 - 02/07/2019 - 09:31

Buongiorno a tutti, quale sarà il libro da leggere per l'incontro di luglio,del gruppo di lettura di Roma? Grazie :)

Avatar di manulas82 manulas82 - 29/06/2019 - 17:49

@aleinviaggio grazie ?

Avatar di aleinviaggio aleinviaggio - 28/06/2019 - 11:49

ciao! sabato 13 luglio alle 16:00 al parco di castel sant'angelo :) a breve sarà pubblicato anche qui sul sito

Avatar di manulas82 manulas82 - 27/06/2019 - 08:58

Buongiorno, per l'incontro di luglio del gruppo di lettura di Roma c'e' qualche notizia ?? Grazie ?

Avatar di antares91 antares91 - 24/06/2019 - 06:46

Ok! Grazie ! :D

Avatar di bibbagood bibbagood - 23/06/2019 - 22:07

Puoi dare la tua disponibilità anche all'ultimo,ma è più difficile che trovi una sistemazione nell'hotel del raduno e magari devi trovare altro. Per la Crusca bisogna confermare entro il 31.08 :-)

Avatar di bibbagood bibbagood - 23/06/2019 - 22:06

Ciao!Fino al 21.06 l'hotel aveva riservato camere per le quali bisognava versare una caparra. Da ora appena sai meglio se puoi,devi contattare l'albergo e vedere se c'è disponibilità.

Avatar di antares91 antares91 - 22/06/2019 - 13:57

Ciao a tutti! Avrei una domanda. Entro quando bisognerebbe dare la conferma per la partecipazione al raduno nazionale? Sarei molto interessata all'evento ma non sono sicura di poter partecipare ora!

The shoutbox is unavailable to non-members

Ultimi commenti

  • Il buio oltre la siepe
    Tempovariabile 14.07.2019 00:22
    Ciao a tutti, essendo un'insegnate, ho provato a far leggere il libro ad una mia classe. Tralascio ...
     
  • Un arcobaleno nella notte
    Gianluca88 11.06.2019 18:33
    lo leggero' presto sicuramente. grazie per la recensione
     
  • Un arcobaleno nella notte
    Anna96 09.06.2019 00:11
    Wow grazie mille :oops:
     
  • Un arcobaleno nella notte
    guidocx84 08.06.2019 16:29
    Questo libro finisce dritto dritto nella mia Readlist! Grazie per la tua recensione Anna, fantastica!
     
  • Il buio oltre la siepe
    Graziella 04.06.2019 15:57
    Il romanzo ambientato in un paesino dell'' Alabama non è solo centrato sul loro padre avvocato che ...