Mercoledì, 26 Febbraio 2020

Avanzamento letture in corso..

Di più
26/08/2015 12:16 #111 da vanna
Risposta da vanna al topic Avanzamento letture in corso..
Ho letto un articolo in cui si diceva che la Ferrante l'hanno fatta arrivare terza per il successo dei suoi libri ma addirittura non doveva far parte neppure della cinquina! Chiaramente anche in questi premi non vince di sicuro il merito. Aspetto un'amica o qualcuno di voi che mi ragguagli sul primo in classifica!
A chi è piaciuto la Ferrante consiglio altro libro ben scritto :Simona Sparaco, Nessuno sa di noi.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
26/08/2015 13:12 #112 da Claudia1221
Barni, La storia si sviluppa per tutti e 4 i libri.
Vanna ti farò sapere su Lagioia, ho letto un centinaio di pagine e non è male, ma non è la Ferrante. Vedremo come prosegue

"Fino al giorno in cui mi minacciarono di non lasciarmi più leggere, non seppi di amare la lettura: si ama, forse, il proprio respiro?"
Harper Lee, Il buio oltre la siepe .

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
26/08/2015 20:03 #113 da emmabi
Risposta da emmabi al topic Avanzamento letture in corso..
Dunque ho finito la biografia di Modigliani. Confermo che ad averlo conosciuto mi sarei presa una cotta da paura…figuratevi: bello e maledetto, ricco di talento e senza una lira, pasti a base di cocaina e assenzio :side: , ma potevi finire ad una festa insieme a Picasso e Marinetti, per dire…e vivere in topaie nemmeno degne di questo nome, ma a Montmartre…ci sarei finita dentro con tutte le scarpe, mio malgrado. Elucubrazioni senza senso, lo so. Però l’ho trovata molto interessante, tutta la storia, sono contenta di averla letta. Due curiosità: ho scoperto come si beveva l’assenzio (con sopra in cucchiaino forato con una zolletta di zucchero che veniva fatta sciogliere con delle gocce d’acqua) e che lui, Modigliani, veniva chiamato Modì che è un diminutivo del suo cognome ma anche la pronuncia della parola francese “maudit” che significa “maledetto”. Poi, col potere dell’adsl, ogni volta che Augias nominava un quadro, di Modì o di altri, taaaac, visto. Tanta roba.

Nel frattempo, ecco, ho letto “La nuvola di smog” e “La formica argentina” di Calvino: premesso che ho abbandonato al suo destino Calvino in diverse occasioni (Il sentiero dei nidi di ragno credo di averlo letteralmente buttato dal nervoso che mi mise addosso :blink: …certo, ero una ragazzina che non è stata in grado di controllare un gesto brutale e insensato, non mi giustifica, lo so…sarà questa colpa che sto espiando da anni?) ma ho sempre sostenuto che probabilmente era solo una questione di tempo e di maturità: un giorno io e Italo ci saremmo rincontrati e forse capiti. Con questi due racconti brevi abbiamo aperto una trattativa: mi sono piaciuti. Ossessivi, mi viene da descriverli così. Vedevo chiaramente la polvere che ricopriva tutto nel primo racconto e provavo l’apprensione dei protagonisti vittime dell’invasione di formiche nel secondo…ho però pensato: chi glielo dice a questi poveretti che le formiche c’erano prima di loro e che in quel caso i veri invasori sono gli uomini? Mi hanno lasciato insomma qualcosa su cui pensare ed un prurito psicosomatico su gran parte del corpo.

In tutto questo il mio amico Simenon attende ancora. Stamattina mi sono scaricata La chimera di Sebastiano Vassalli, passato a miglior vita da pochissimo tempo: perché nessuno mi ha mai detto essere un libro così bello? Scherzi a parte, mi sta veramente piacendo da morire…La premessa comincia così: “Dalle finestre di questa casa si vede il nulla”. Non so spiegarmi perché, ma già da questa frase il mio cuore lo ha amato. Continua con la descrizione di questo “nulla” e quando stamattina l’ho letto ad lata voce alla mia mamma ha commentato: “A me sembra che in questo nulla ci siano davvero tante cose”. Brava mamma. E in tutto questo nulla mi ci sono buttata a capofitto. Ho scaricato impulsivamente anche due romanzi di Zweig, del quale ho già parlato e dei quali invece parlerò quando li avrò letti. Si tratta comunque di “Sovvertimento dei sensi” che è la storia di un professore e di un suo giovane allievo agli inizi del ‘900, presi da un’amicizia che figuriamoci se non era giudicata sconveniente; e di “Tramonto di un cuore”, storia invece di un padre che deve fare i conti col fatto che la sua bambina è diventata una donna. Tornerò. Adesso mi piacerebbe leggere un po’, ma i miei vicini di casa stanno facendo una delle loro feste…vabbè… :dry:

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
27/08/2015 10:46 #114 da vanna
Risposta da vanna al topic Avanzamento letture in corso..
La Chimera di Vassalli un gran bel romanzo ambientato nell'epoca controriformista con le sue superstizioni,false credenze e caccia alle streghe ma può essere letto in chiave più moderna visto che anche oggi spesso abbiamo bisogno di vittime da sacrificare per poter sopportare fatiche e dolori che ci riserva la vita


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
02/09/2015 17:45 #115 da emmabi
Risposta da emmabi al topic Avanzamento letture in corso..
Oggi ho dedicato l’intera giornata alla lettura.
Ho finito La chimera: confermo, molto bello. Un pezzetto di storia dimenticata di contadini, preti e streghe, il tutto in ambiente magistralmente affrescato. Ma la cosa che più mi ha stupito è stata l’appendice dell’autore e cercherò di spiegarvi il perché.
Intanto che leggevo più di una volta la mia mente è andata a ripescare Manzoni, i suoi Promessi e la Monaca di Monza, non perché la storia sia simile, tutt’altro, ma perché contemporanea: la protagonista di Vassalli viene messa al rogo nel settembre del 1610, nei dintorni di Novara; la prima figlia della monaca è del 1604, la storia dei Promessi sposi inizia “sulla sera del giorno 7 novembre 1628”, non tanto tempo dopo, insomma. Questa contemporaneità mi incuriosiva, mi ero già riproposta di approfondire, quando scopro che Vassalli mi ha servito, alla fine dell’edizione che ho letto, un capitoletto intitolato “Alcune considerazioni su questo romanzo dopo un quarto di secolo” in cui soddisfa almeno in parte la mia curiosità parlando proprio di se stesso e di Manzoni: vi consiglio di leggere sia il libro che le considerazioni, mi rimarrà impresso un concetto secondo il quale Manzoni scrive un romanzo ambientato nel 1600 ma palesemente scritto da uno del 1800…cioè certi dettagli sono stati un po’ adattati (e ai posteri l’ardua sentenza) come per esempio il fatto che venga intimato a Don Abbondio di non sposare i nostri due: secondo Vassalli, nel 1600 un signorotto che s’incapriccia di una contadina se la piglia e buona lì, senza dir niente a nessuno, tanto meno al prete…e altre interessanti considerazioni che ho trovato molto stimolanti.

Ho poi letto un raccontino di Zweig “Tramonto di un cuore”: semplicemente triste. :unsure: Però, ecco, i racconti di Zweig son sempre dei lunghi monologhi interiori dei protagonisti, il fulcro è sempre un sentimento molto forte e devastante che essi provano, l’invidia, la paura, l’abbandono, la solitudine…in pratica ognuno, per i diversi momenti della sua vita, può cercare e trovare un racconto di Zweig per sviscerare ciò che lo turba. Quello che ho letto io non mi ha toccato più di tanto e alla fine ho visto solo la triste fine del protagonista…una tristezza molto ben scritta, comunque.

Procedo lentamente ma inesorabilmente con la Recherche di Proust…ed eccola lì, finalmente, la famosa madeleine! Il mio kindle dopo settimane ha annunciato: letto il 2%!!! Yeeeeh! :woohoo:

Per finire vi parlo di un librone che mi sono ripresa da casa di mamma: si tratta di un’edizione Mammut della Newton del 2001 (a mio avviso anche più carina delle attuali) di Novelle per un anno di Pirandello. Un comfort book, letteralmente. Sulla copertina c’è stampato: “Solo Lire 24.900” :dry: (e più in basso tradotto nell’allora neonata valuta “€ 12.86”): ho pesato il librone, 1 kg e 572 grammi. Pirandello nel 2001 si vendeva a 15.840 Lire al kg. Ma pensa… :blink: :silly:

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
04/09/2015 11:23 #116 da Barni
Risposta da Barni al topic Avanzamento letture in corso..
Dopo aver terminato Ogni giorno e non avendo alcuna voglia di cimentarmi in La fiera delle vanità (può aspettare...), inizio oggi Le più piccole del '68, piccolo romanzo (appena 102 pagine) sul prequel dell'autunno caldo del '68 e incentrato sull'occupazione di una fabbrica romana ad opera di giovanissime fanciulle.

Ieri ho trovato e comprato in ebook tutte le opere di Platone, un po' ispirata da mio fratello che ha appena terminato di leggerle in inglese (io le ho comprate in italiano). Se non fosse che vorrei cimentarmi in Guerra e pace, mi attirano molto...

Barni

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
06/09/2015 20:22 #117 da emmabi
Risposta da emmabi al topic Avanzamento letture in corso..
Iniziato e finito "Sovvertimento dei sensi" di Zweig: bello, certo però ha l'aria un po' datata...parla di una passione sconveniente tra un professore e un suo giovane studente, immagino che chi lo lesse negli anni 30 quando venne pubblicato sia stato lì a pensare fino alla fine quale fosse l'angoscioso segreto :huh: che dilaniava il professore...beh, insomma, ogni cosa la sua epoca...mi ha colpito comunque l'intensa descrizione dei sentimenti, ma soprattutto come sia riuscito l'autore a trasmettere una tensione erotica forte e palpabile senza dire una che sia una parola esplicita. Roba su cui riflettere: l'attrazione prima intellettuale e poi fisica, anche se repressa, tra maestro e allievo; l'amore omosessuale che deve necessariamente passare prima per l'accettazione di sé, la capacità di certi scrittori di farti arrivare delle sensazioni senza raccontartela tutta, a dispetto del dilagante porno-mica-troppo-soft
Bene, non sono nemmeno le dieci e mezza, ma sono sazia. :)

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
08/09/2015 09:28 #118 da Claudia1221
Io procedo con la mia lettura de "La Ferocia" ma devo dire che ancora non ho ben chiaro questo libro, mi spiego meglio, è confusionario sia da un punto di vista temporale ( fa avanti e indietro nei ricordi, ma in maniera poco chiara) che nei personaggi ( non sono ben delineati e descritti approssimativamente secondo me). nella lettura sono a pagina 400 e ancora non ho capito dove diamine voglia andare a parare la storia... Trovo molti riferimenti a serie tv e mi sembra che Lagioia abbia rubacchiato in giro idee ma mettendole insieme in malo modo! Proseguo spinta dalla curiosità ma non perché sia un libro che non puoi smettere di leggere o di pensarci, ma solo perché voglio capire. Insomma o nelle ultime 400 pagine diventa un capolavoro o i giurati del premio strega avevano bevuto un po' troppo strega! :laugh:
Se fossi la Ferrante sarei indignata :angry:

"Fino al giorno in cui mi minacciarono di non lasciarmi più leggere, non seppi di amare la lettura: si ama, forse, il proprio respiro?"
Harper Lee, Il buio oltre la siepe .

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
08/09/2015 10:07 #119 da pierbusa

Claudia1221 ha scritto: Io procedo con la mia lettura de "La Ferocia" ma devo dire che ancora non ho ben chiaro questo libro, mi spiego meglio, è confusionario sia da un punto di vista temporale ( fa avanti e indietro nei ricordi, ma in maniera poco chiara) che nei personaggi ( non sono ben delineati e descritti approssimativamente secondo me). nella lettura sono a pagina 400 e ancora non ho capito dove diamine voglia andare a parare la storia... Trovo molti riferimenti a serie tv e mi sembra che Lagioia abbia rubacchiato in giro idee ma mettendole insieme in malo modo! Proseguo spinta dalla curiosità ma non perché sia un libro che non puoi smettere di leggere o di pensarci, ma solo perché voglio capire. Insomma o nelle ultime 400 pagine diventa un capolavoro o i giurati del premio strega avevano bevuto un po' troppo strega! :laugh:
Se fossi la Ferrante sarei indignata :angry:


Ecco Claudia, la prima e inimitabile ;) questo è uno dei casi in cui sarebbe meglio lasciar perdere. Anche ammesso che un libro si riscatti alla fine io non concepirei di dover soffrire per 400 pagine per godere in due. Un libro o mi prende nelle prime 30-40 pagine o con me ha chiuso.

In quanto alla Ferrante penso che lei se ne freghi allegramente. Il Premio Strega le interessa come farsi fotografare... :P


Cinque (5) anni al club.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
08/09/2015 12:57 #120 da vanna
Risposta da vanna al topic Avanzamento letture in corso..
Grazie Claudia delle tue impressioni non lo prenderò neppure in mano visto che anche questo è un bel malloppo ; si confermano le notizie che io avevo !


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Shoutbox

Avatar di guidocx84 guidocx84 - 24/02/2020 - 18:30

Rose, il tuo commento all'articolo della rubrica si trova qui: https://www.ilclubdellibro.it/rubrica-letteraria/1843-il-realismo-magico-di-simona-baldelli-e-delle-donne.html (sotto l'articolo) ;)

Avatar di guidocx84 guidocx84 - 24/02/2020 - 18:28

Ciao Frenci, in questo momento so che a Milano hanno sospeso le attività per via dell'ordinanza sul virus... Però se hai mandato il messaggio a Carla non preoccuparti, ti risponderà appena possibile.

Avatar di stefy65 stefy65 - 22/02/2020 - 12:17

Buongiorno, dove si trova esattamente il Meeting Point di Pia :D zza Bologna?Io arrivo con la metro B, è per caso vicino alla fermata?Grazie mille per la risposta. :D

Avatar di Puccibus Puccibus - 20/02/2020 - 21:42

Ciao a tutti,mi chiamo Francesca,abito a Roma.Mi piace leggere e sono curiosa di partecipare ad una lettura condivisa.Confrontarsi con persone diverse penso regali a tutti nuovi spunti di riflessione.

Avatar di Frenci Frenci - 19/02/2020 - 12:08

Ciao! Sono Francesca e vivo a Milano. Mi piacerebbe molto entrare a far parte del club del libro di Milano. Ho mandato un mex a Carla, ma non ho ancora news. Qualcuno può aiutarmi?grazie mille :)

Avatar di Rose Romano Rose Romano - 18/02/2020 - 20:02

Ho appena lasciato un messaggio sul libro Vicolo dell'immaginario. Spero di trovarlo di nuovo, nel caso che qualcuno risponde! Francamente, questo sito mi confonde sempre di piu'. :S

Avatar di guidocx84 guidocx84 - 17/02/2020 - 22:22

Ciao! Benvenute Monica e Daniela! ;)

Avatar di Dany88 Dany88 - 16/02/2020 - 16:05

Ciao a tutti, mi chiamo Daniela e sono un amante dei libri da quando ero piccola si può dire :D sono curiosa di scoprire nuovi libri interessanti da aggiungere alla mia libreria ;)

Avatar di Blache_Francesca Blache_Francesca - 14/02/2020 - 18:28

Vorrei iniziare un nuovo libro di Haruki Murakami. Ho scelto in base alla disponibilità della mia biblioteca "A sud del confine, a ovest del sole". Qualcun altro è interessato?

Avatar di Mokina84 Mokina84 - 13/02/2020 - 16:08

Ciao a tutti. Mi chiamo Monica e mi sono appena iscritta a questo sito . Amo moltissimo leggere anche se ultimamente non trovo tempo per questa cosa piacevole. Spero di trovare spunti interessanti :D

The shoutbox is unavailable to non-members

Ultimi commenti

 

STATISTICHE

Utenti
4380
Articoli
1678
Visite agli articoli
2574605

Iscriviti alla newsletter

Compila il form per iscriverti alla nostra Newsletter ed essere sempre aggiornato sulle attività, gli eventi e le novità che riguardano Il Club del Libro!