Lunedì, 26 Agosto 2019

Rubrica letteraria | Autori & Premi Letterari

È morta ieri sera, all'età di novant'anni, la scrittrice sudafricana Nadine Gordimer, Premio Nobel per la Letteratura nel 1991. Se ne va una delle voci principali della lotta all'apartheid ed una penna che ha raccontato il Sudafrica come poche altre.

Isaac Asimov è uno dei più conosciuti e prolifici autori al mondo di fantascienza. È, infatti, anche grazie a lui che la fantascienza diventa letteratura di livello e smette di essere vista solamente come narrativa di consumo.

Tre giorni fa moriva Giorgio Faletti, personaggio di spettacolo che è riuscito sempre a reinventarsi e a rendere multiforme la sua vita artistica. Nato come attore comico, poi musicista, Giorgio Faletti stupì tutti nel 2002 con la pubblicazione del suo primo thriller, Io uccido, best seller da 4.000.000 di copie osannato da alcuni quanto criticato da altri, che diede avvio alla sua sorprendente carriera letteraria.

Francesco Piccolo era il vincitore annunciato di questa edizione del Premio Strega. Con la proclamazione della cinquina finalista, essendosi classificato terzo dietro a Catozzella e Scurati, i pronostici avevano in parte cambiato rotta. E invece, con 140 voti, Il desiderio di essere come tutti si è aggiudicato la 68esima edizione del premio letterario più chiacchierato d'Italia.

È arrivata la calura estiva e sono arrivate novità dal Premio Strega, che come ogni anno si tiene a Roma, capitale della cultura e della storia italiana. La proclamazione del vincitore avverrà giovedì 3 luglio presso il Ninfeo di Villa Giulia, ma nel frattempo sono stati resi noti i finalisti. Giuseppe Catozzella, che si è aggiudicato il Premio Strega Giovani, guida anche la cinquina finalista...

Era il 17 aprile quando uno tra i maggiori scrittori del nostro tempo si spegneva. In occasione della morte di Gabriel Garcia Marquez, la stampa internazionale si è scatenata ed abbiamo imparato tutto di lui: la nascita ad Aracataca, la professione di redattore e reporter, la sua intima amicizia con Fidel Castro, il realismo magico e la celebrità planetaria con Cent'anni di solitudine – nostro Libro del Mese di Giugno 2014, il Premio Nobel per la Letteratura nel 1982...

Nella giornata di venerdì, in una battaglia all'ultimo voto, sono stati selezionati dalla Giuria dei Letterati i finalisti della 52esima edizione del Premio Campiello: Michele Mari, Mauro Corona, Giorgio Fontana, Fausta Garavini e Giorgio Falco. Il Campiello Opera Prima va invece a Stefano Valenti con il suo La fabbrica del panico.

Il Premio Calvino, rivolto agli autori emergenti, ed il Premio Andersen, dedicato all'editoria per l'infanzia, hanno svelato entrambi i nomi dei propri vincitori. Il 23 maggio presso il Circolo dei Lettori di Torino si è conclusa la 27sima edizione del Premio Calvino, il giorno successivo al Museo Luzzati di Genova la 33sima del Premio Andersen. Entrambi i premi letterari sanno sempre distinguersi in qualità: non resta che aspettare, trepidanti, che i finalisti del Calvino vengano pubblicati e, nel frattempo, far scoprire ai nostri piccoli chicche imperdibili dell'ultimo anno!

Mark Twain è uno dei principali scrittori americani, noto soprattutto per il romanzo picaresco Le avventure di Huckleberry Finn, Libro del Mese di Maggio 2014. Pilota di battello, cercatore d'oro, infine reporter e scrittore, la sua produzione è spesso e volentieri autobiografica, sempre intrisa di fine umorismo e talvolta considerata piuttosto "scomoda"...

Si provano sempre grande nostalgia e tristezza quando una grande figura dei nostri tempi ci lascia. E' come chiudere una parentesi del nostro passato. Così anche noi de Il Club del Libro, vogliamo ricordare il grande scrittore e giornalista colombiano, insignito nel 1982 del Premio Nobel alla letteratura: Gabriel Garcia Marquez.

L'esordio di Marco Magini è Come fossi solo, finalista al Premio Calvino 2013 e candidato di Giunti al Premio Strega 2014. Un romanzo coraggioso quanto doloroso, che ripercorre il più grande crimine compiuto in Europa dalla Seconda guerra mondiale: la strage di Srebrenica, avvenuta in ex Jugoslavia nel 1995.

Harry Bernstein ha scritto per tutta la sua vita: ha lavorato come sceneggiatore e come redattore per diverse testate giornalistiche, tra cui Newsweek. Ma solamente in età anziana e dopo essere rimasto vedovo, ha preso la penna in mano per scrivere romanzi: basti pensare che ha iniziato la stesura de Il muro invisibile, nostro Libro del Mese di Aprile, a 93 anni.

Sono ventisette le opere ufficialmente candidate all'edizione 2014 del Premio Strega. Poche sorprese dai grandi gruppi editoriali, ma la vittoria del superfavorito Francesco Piccolo con Il desiderio di essere come tutti potrebbe non essere così scontata...

Mancano quattro mesi alla finale del Premio Strega 2014 ed il termine per la presentazione degli autori scadrà solamente agli inizi di aprile, eppure già iniziano le prime candidature ufficiali e le prime indiscrezioni...

Lo scorso 7 settembre al Teatro La Fenice di Venezia si è svolta la Cerimonia di Premiazione della 51esima edizione del Premio Campiello. Il Premio, lo ricordiamo, è nato nel 1962 per volontà degli industriali del Veneto al fine di creare un legame tra l'economia ed un settore stimolante e creativo qual è quello della letteratura. Questa edizione è stata segnata dalla morte di uno dei cinque finalisti, infine vincitore del prestigioso premio: Ugo Riccarelli, con il suo L'amore graffia il mondo, si è aggiudicato ben 102 voti sulle 289 schede pervenute dalla Giuria dei Lettori.

Ultimi commenti