Giovedì, 18 Luglio 2019

Giugno 2018 - Furore

Di più
28/06/2018 15:32 #71 da vanna
Risposta da vanna al topic Giugno 2018 - Furore
Emily mi fa piacere il tuo apprezzamento e concordo nel ritenerla una lettura triste e impegnativa, i toni biblici sono evidenti anche nel titolo che si rifà oltre che a una canzone ottocentesca se non erro anche all' Apocalisse di San Giovanni.Per quanto riguarda la positività anch'io l' ho vista nell' aiuto reciproco e nella solidarietà fra disagiati, virtù che si riscontra anche oggi fra le persone più umili e che solo eccezionalmente vengono praticate disinteressatamente, di solito c'è sempre un tirnaconto dietro vedi il fenomeno odierno migranti , c'è chi si è arricchito oppure basta pensare più in piccolo, per esperienza personale quando ho avuto bisogno parenti e amici si sono allontanati!

Inviato dal mio SM-J510FN utilizzando Tapatalk

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
29/06/2018 04:52 #72 da Librotta
Risposta da Librotta al topic Giugno 2018 - Furore
Ho finito adesso.Bellissimo libro,pieno di solidarietà e speranza.Molte triste,ma l'ultima scena del libro è commovente!

Inviato dal mio GT-I9301I utilizzando Tapatalk

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
29/06/2018 08:55 #73 da IlariaAngelicchio
Ciao a tutti, sto leggendo il libro piano piano e continuerò in luglio.
Vorrei poter iniziare questo post con un pensiero più profondo, ma preferisco iniziare con una schietta verità. Io leggo la sera e, se sono stanca, mi addormento sulle pagine (nel senso letterale: mi sveglio al mattino con "Furore" tra il cuscino e la faccia). Le descrizioni, che rallentano il ritmo della vicenda, purtroppo non aiutano. :blush:
Spero che qualcuno abbia ancora voglia di parlarne a luglio perché sto apprezzando molto questa lettura.
Trovo molti paralleli con le vicende odierne. I Joad sono "migranti economici", come li chiameremmo noi oggi e la loro vicenda, secondo me, ci racconta che il trattore e il carrarmato hanno lo stesso potere di scacciarti via senza darti altra scelta. Tanto che mi fa pensare se "migranti economici" sia una specifica utile o priva di senso.
La traduzione è favolosa. Rendere la sgrammaticatura, il parlato popolare, non deve essere facile. E mi piace molto leggere questi dialoghi con i tempi verbali messi un po' così, le parole masticate. Mi ricorda un po' il posto da dove vengo dove la gente dice cose come "scocchiarsi con il marito" che tradotto vuol dire "separarsi". Ma nessuno dice separarsi. Scocchiarsi è la parola giusta.
Ho apprezzato molto la discussione sulla Speranza. Su chi la vede e chi no. Non essendo ancora arrivata alla fine non so dare un'impressione complessiva. So che, fin dalle prime parole di Tom con la famiglia, ho pensato: "questi poracci sono talmente ignoranti e sprovveduti che non hanno speranza di potercela fare". Che poi non so se sarà così. Quello che ho capito ora, leggendovi e confrontando il pensiero di alcuni di voi con il mio, è che questi confronti dicono molto più di noi che del libro. I nostri punti di vista rivelano alcune delle nostre credenze, o una parte di queste. E così mi sono trovata a capire che, senza sapere come il libro va a finire, immagino già un finale tragico perchè i Joad sono ignoranti e sprovveduti e il mio pensiero mi suggerisce che questa non è una buona combinazione.
Detto questo, grazie Vanna per la proposta e grazie anche per raccontarci di Verga. Apprezzo molto che tu condivida il tuo sapere con noi. E' molto generoso da parte tua. Grazie!

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
03/07/2018 08:21 #74 da EmilyJane
Risposta da EmilyJane al topic Giugno 2018 - Furore
Ilaria, io non direi affatto che i Joad sono ignoranti, semmai non sono acculturati che è ben diverso. Ma nelle cose pratiche della vita sono molto meno ignoranti di tanti altri, c'è gente che nonostante tanto studio, nella loro situazione non saprebbe da dove iniziare (io per prima ammetto di non essere una tipa pratica).
Poi a volte è semplicemente la vita che ti schiaccia e non ti lascia scampo, soprattutto se non si vuole perdere la dignità di essere umano. Non sto dicendo che sia questo il caso, non sto facendo spoiler ma un discorso generale ;)

Il veganismo non è una dieta ma una scelta di vita. ❤️

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
03/07/2018 14:07 #75 da vanna
Risposta da vanna al topic Giugno 2018 - Furore
Concordo con Emily i Joad con la loro" ignorante saggezza" mantengono viva la volontà di sopravvivere soprattutto Tom e la mamma , quest' ultima ha una capacità organizzativa eccezionale e potere decisionale da mettere in ombra il marito.
Gente povera ma onesta e sopravvive senza mai perdere la sua dignità, è solidale e caritatevole verso chi ha perso tutto.
I ricchi invece ci vengono presentati avidi, egoisti, preoccupati solo del loro tornaconto, in realtà anche oggi, salvo rare eccezioni, le cose funzionano allo stesso modo.

Inviato dal mio SM-J510FN utilizzando Tapatalk

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
03/07/2018 19:48 #76 da gaucho10blu
Risposta da gaucho10blu al topic Giugno 2018 - Furore
Ciao a tutti bella gente, anche io ho terminato la lettura!!
Questo romanzo (mia prima lettura del mese da quando frequento il forum..) ha creato sensazioni contrastanti in me.
Da una parte mi è piaciuto poiché è terribilmente attuale:
parliamo di flussi migratori, di pochi ricchi che tengono in pugno milioni di poveri, di banche che fanno il bello ed il cattivo tempo.
Il linguaggio della famiglia Joad è talmente verosimile che mi sembrava di averli in casa mentre leggevo di loro, e la loro storia mi ha appassionato, le descrizioni dei luoghi polverosi erano reali, talmente reali, da crearmi arsura.
Il mio personaggio preferito è stato Tom.
D'altro canto, in certi passaggi l'ho trovato lento e ripetitivo.
Probabilmente non l'ho incontrato nel momento più adatto della mia "stagione della lettura"..adesso ho voglia di leggere altri generi.
Posso affermare di aver odiato gli atteggiamenti di Rose of Sharon.
Ciò detto, buone letture a tutti!!

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
17/07/2018 22:24 #77 da bibbagood
Risposta da bibbagood al topic Giugno 2018 - Furore
Finito già da un po' il libro e dopo aver recuperato i commenti mi sono resa conto di avere un serio problema e di non riuscire a capire quel che leggo: non è possibile che siate tutti entusiasti mentre per me è stata una sofferenza e se sono riuscita a finirlo è solo perchè mi sono costretta ("hai votato per questo libro e mò te lo leggi" cit.). Mamma mia, per me è stato uno di quei libri che ti bloccano per settimane il leggere in generale, visto che ti fanno passare proprio la voglia.
Rispetto ad altri libri che non mi sono piaciuti riesco a riconoscere che possa piacere, che la narrazione può trasmettere un qualcosa, può prendere, e che lo stile sia particolare. Ma io l'ho trovato lentissimo, ripetitivissimo, piatto fino all'ultimo: sì, perchè prima di leggere i vostri commenti neanche mi ero accorta che il finale potesse essere interpretato in chissà che modo :dry: Si è pure accennato al fatto che chi è dovuto emigrare può capire meglio quello che provano, ma per quanto mi riguarda credo sia uno dei libri in cui sono riuscita ad identificarmi di meno: è stato probabilmente questo il problema, la storia mi è rimasta sempre lontana.
Il linguaggio anche l'ho trovato pesante e fastidioso, ma va bene, riconosco che è particolare e rivolto a rendere l'opera realisitca.
Dei personaggi non me ne è piaciuto nessuno, forse giusto il predicatore, tutti gli altri li ho trovati spesso stucchevoli, soprattutto la madre, Rose e i bambini.
Credo che su S. ci metterò una pietra sopra, già con Vicolo Cannery avevo avuto una pessima esperienza ed avevo cercato di autoconvincermi che dipendesse dal fatto che fosse un'opera minore. Ora posso dire di aver provato e di potermi rivolgere consapevolmente verso altri lidi :laugh:
Ringraziano per il messaggio: gaucho10blu

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
17/07/2018 23:24 #78 da vanna
Risposta da vanna al topic Giugno 2018 - Furore
Quando un libro non ti prende e non sai come fare ad andare avanti meglio mollare e magari riprenderlo più avanti per costatare se l' effetto è il medesimo oppure è cambiato, il piacere di una lettura ho notato personalmente dipende anche dal momento di vita che stai attraversando per cui ti accadono certi eventi e sei propensa a prediligere certi argomenti, modi di scrivere , in altri periodi si ha voglia di leggerezza, evasione.
Molto tempo fa avevo iniziato Possession della Byatt e mi sembrava lentissimo ne avrò letto un terzo e poi abbandonai dopo qualche anno l' ho riniziato senza il ricordo di averlo avuto fra le mani se non dopo diversi capitoli, l' ho apprezzato tantissimo e finito con una certa velocità anche se riconosco che non é un libro facile.





Inviato dal mio SM-J510FN utilizzando Tapatalk
Ringraziano per il messaggio: gaucho10blu

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
22/12/2018 21:58 #79 da Anna96
Risposta da Anna96 al topic Giugno 2018 - Furore
Buonasera a tutti! Ho recuperato questo libro che purtroppo non ero riuscita a leggere insieme a voi a giugno.

Se dovessi dire qual è la sensazione che ho provato leggendo Furore, sicuramente direi angoscia. La storia di questa famiglia, che in definitiva è la storia di tutte le famiglie vissute nella loro epoca e nella loro stessa situazione, mi ha proprio fatto venire l'angoscia. Perché la narrazione, cestremamente realistica anche se non cruda, riesce a farti percepire perfettamente quanto sia per i Joad impossibile uscire dalla loro condizione.

La scena finale è sì un'immagine di speranza e solidarietà, ma al tempo stesso il capitolo conclusivo è preceduto dal capitolo che illustra in maniera pratica quali sarebbero state le conseguenze del maltempo. Insomma, già prima dell'ultimo capitolo sai a cosa sta per andare incontro la famiglia e questo in qualche modo spazza via tutte le speranze.

È stata sicuramente una lettura interessante, ma appunto davvero angosciante anche e soprattutto per l'attualità dei temi. In particolare mi ha colpito la descrizione della guerra fra poveri, californiani contro "Oki", e di come la narrazione dei fatti (ed esempio come viene raccontata l'aggressione di Tom all'uomo della ronda) riesca da sempre ad influenzare l'opinione comune e ad alimentare l'odio. Insomma più attuale di così si muore.

Anche io in alcuni momenti ho fatto fatica ad andare avanti, ma appunto perchè provavo questo sentimento di tristezza e rabbia al tempo stesso, che non sempre mi faceva venire voglia di continuare.

Altra cosa molto positiva è che anche in questo caso, come già mi era capitato con " il gusto proibito dello zenzero" il libro mi ha messo a conoscenza di un accadimento storico a me del tutto sconosciuto.

In conclusione il libro mi è piaciuto molto, complimenti a Vanna per averlo proposto. È una lettura sicuramente impegnativa, ma che da molto su cui riflettere (anche se lascia l'amaro in bocca :p )

«Questa è la parte più bella di tutta la letteratura: scoprire che i tuoi desideri sono desideri universali, che non sei solo o isolato da nessuno. Tu appartieni»
- Francis Scott Fitzgerald

Ringraziano per il messaggio: guidocx84, bibbagood, gaucho10blu, Graziella

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Shoutbox

Avatar di Fede95 Fede95 - 18/07/2019 - 07:27

! *

Avatar di Fede95 Fede95 - 18/07/2019 - 07:27

Ciao a tutti! Benvenuti e buona lettura ?

Avatar di paolagianella paolagianella - 17/07/2019 - 10:54

... Gruppo di Roma...

Avatar di paolagianella paolagianella - 17/07/2019 - 10:47

Buongiorno a tutti! Ci si incontra ad agosto? Qual è la lettura? Grazie. Paola

Avatar di Fede95 Fede95 - 09/07/2019 - 10:35

Ottimo :D

Avatar di davpal3 davpal3 - 02/07/2019 - 13:07

Il libro è "La vita è altrove" di Milan Kundera. L'incontro è previsto per il 13 luglio alle 16, presso Castel Sant'Angelo. Credo che verrà inserito nel calendario eventi presto.

Avatar di manulas82 manulas82 - 02/07/2019 - 09:31

Buongiorno a tutti, quale sarà il libro da leggere per l'incontro di luglio,del gruppo di lettura di Roma? Grazie :)

Avatar di manulas82 manulas82 - 29/06/2019 - 17:49

@aleinviaggio grazie ?

Avatar di aleinviaggio aleinviaggio - 28/06/2019 - 11:49

ciao! sabato 13 luglio alle 16:00 al parco di castel sant'angelo :) a breve sarà pubblicato anche qui sul sito

Avatar di manulas82 manulas82 - 27/06/2019 - 08:58

Buongiorno, per l'incontro di luglio del gruppo di lettura di Roma c'e' qualche notizia ?? Grazie ?

The shoutbox is unavailable to non-members

Ultimi commenti

  • Il buio oltre la siepe
    Tempovariabile 14.07.2019 00:22
    Ciao a tutti, essendo un'insegnate, ho provato a far leggere il libro ad una mia classe. Tralascio ...
     
  • Un arcobaleno nella notte
    Gianluca88 11.06.2019 18:33
    lo leggero' presto sicuramente. grazie per la recensione
     
  • Un arcobaleno nella notte
    Anna96 09.06.2019 00:11
    Wow grazie mille :oops:
     
  • Un arcobaleno nella notte
    guidocx84 08.06.2019 16:29
    Questo libro finisce dritto dritto nella mia Readlist! Grazie per la tua recensione Anna, fantastica!
     
  • Il buio oltre la siepe
    Graziella 04.06.2019 15:57
    Il romanzo ambientato in un paesino dell'' Alabama non è solo centrato sul loro padre avvocato che ...