Sabato, 24 Agosto 2019

Rubrica letteraria | Classifiche & Novità

Il 27 gennaio 1945 venivano aperti dall'esercito sovietico i cancelli del lager di Auschwitz. A distanza di oltre mezzo secolo da quella data, la Shoah è un tema ancora molto seguito e dibattuto. Ormai molti dei protagonisti diretti sono scomparsi ed è per questo che, a maggior ragione, è la letteratura che può aiutare le nuove generazioni a capire e preservare la memoria. Migliaia sono i volumi scritti sull'argomento: saggi, libri storici, opere di letteratura (prime fra tutte, "Se questo è un uomo" di Primo Levi ed "Il diario di Anne Frank"), così come molte sono le novità editoriali, ogni anno, in occasione proprio della Giornata della Memoria. Ecco cinque titoli usciti da pochi giorni nelle librerie, per saperne sempre un po' di più.

La classifica del mese di dicembre è uno specchio di ciò che i lettori troveranno o metteranno sotto l'albero di Natale: libri di generi molto diversi, dal romanzo rosa al giallo, per lo più a firma italiana e con un occhio di riguardo per le ultime novità editoriali. Al vertice troviamo due grandi nomi come la Mazzantini e Faletti e la comicità del duo Littizzetto-Valeri. Seguono l'ultimo romanzo di Isabel Allende, l'"inchiesta narrativa" di Concita De Gregorio, il nuovo capolavoro di Murakami Haruki ed il romanzo rosa "Un diamante da Tiffany". Solo tre libri mantengano la loro posizione in classifica, ma scendendo dal vertice al fondo: "Il silenzio dell'onda", "Le prime luci del mattino" e "Mc Gwyn". Incoraggia che, contrariamente allo scorso anno, non vi sia nemmeno un libro di ricette in classifica: si legge per davvero, questo Natale! Con questo articolo la Rubrica Letteraria vi saluta, vi augura delle buonissime feste e vi dà appuntamento a mercoledì 11 gennaio 2012! Buon Natale e buon Anno a tutti!

Classifica fatta quasi interamente di new-entry, novità editoriali di fine ottobre e novembre che dominano dalla prima alla sesta posizione: Baricco e Volo con i loro ultimi romanzi; Camilleri, Carofiglio e De Giovanni ci regalano gialli d'eccezione; Martin sbarca in Italia con il quinto dei sette volumi della sua saga fantasy "Cronache del ghiaccio e del fuoco". Seguono Bar Sport di Benni, rilanciato dall'omonimo film uscito ad ottobre nelle sale, la biografia di Steve Jobs ed un manuale di diete. In decima posizione, l'unico libro che resiste rispetto alla classifica di ottobre: "I pesci non chiudono gli occhi" di Erri De Luca.

La classifica dei libri più venduti di questo mese si presenta molto variegata nei generi e vede alcune new-entry. Le prime quattro posizioni rimangono invariate rispetto allo scorso mese; in quinta e sesta posizione invece due grandi nomi, De Luca e Coelho, con i loro ultimi romanzi. Seguono due gialli, un libro di ricette e un saggio sul rapporto tra Dio e uomo.

La classifica si apre al femminile, con il romanzo rosa della Hill e l'ultimo della Serrano. Seguono importanti novità editoriali: "Giudici", scritto a sei mani dai grandi maestri italiani del giallo, lo scanzonato romanzo francese "Gli ingredienti segreti dell’amore", "La traccia dell'angelo" di Benni e l'ultimo thriller di Donato Carrisi, dopo il successo de "Il suggeritore". Alle ultime quattro posizioni, invece, titoli ben noti, vista la loro ormai stabile presenza in classifica gli scorsi mesi.

La Rubrica Letteraria riapre i battenti dopo la chiusura estiva con la classifica dei libri più venduti ad agosto e quindi dei più letti sotto l'ombrellone. Fanno il loro ingresso direttamente in pole-position il Premio Strega 2011, il giallo storico "Il libro segreto di Dante" ed il romanzo rosa dell'applauditissima Fiona Neill. Seguono Jonasson, Sanchez e Vargas, che, dopo mesi di assenza, rientrano in classifica. Ben quattro romanzi, invece, mantengono la loro presenza nella top ten. Quali sono stati, invece, cari lettori, i vostri libri da spiaggia? Intervenite sul forum, rispondete qua sotto o fateci sapere sulla nostra Fan Page su Facebook! Vi aspettiamo!

Tra i libri più venduti di luglio figurano molte new entry; solamente tre romanzi riescono infatti a mantenere la loro posizione (Camilleri, Zafon e Diffenbaugh). Come peraltro già quella di giugno, anche questa classifica è inevitabilmente dominata da "letteratura da spiaggia", di qualità e per tutti i gusti: storie d’amore romantiche e più o meno disincantate, gialli, casi editoriali e romanzi d'esordio. Alla Rubrica Letteraria, che vi saluta e vi appuntamento al primo mercoledì di settembre, non resta quindi che augurarvi buona lettura e buone vacanze!

La classifica dei best-sellers di giugno è dominata, nelle prime cinque posizioni, da letteratura gialla e noir, prediletta dai lettori sotto l’ombrellone. A seguire, due uscite recenti a tema botanico: la Dandini nelle veste inedita di scrittrice e la Diffenbaugh con il suo "Il linguaggio segreto dei fiori", vero e proprio caso editoriale. Resistono in classifica Murgia, Hessel e Mazzantini. Niente di meglio, quindi, per trovare validi consigli di lettura per la vostra estate!

È uscito proprio ieri, edito da Einaudi, il nuovo romanzo dell’americano Joe Lansdale, scrittore cult degli ultimi decenni, che lungo la sua carriera ha spaziato tra horror, fantasy, western e noir.  Ammaniti, di lui, ha addirittura detto:  “Io consiglierei a un analfabeta di imparare a leggere solo per poter conoscere Lansdale”.

La classifica dei best-sellers di maggio è rimasta, dalla quinta alla decima posizione, praticamente immutata rispetto a quella dello scorso mese. Invece, entrano direttamente in seconda, quarta e quinta posizione tre romanzi da poco usciti nelle librerie. Al terzo posto troviamo la riedizione di una raccolta di articoli di Gramsci risalenti al 1917-18 e che più attuali non si può, mentre il podio spetta al saggio “Carta straccia”, dove Pansa fa il punto sulla situazione attuale del giornalismo italiano.

Classifica piuttosto stabile rispetto a quella del mese scorso, con variazioni sostanziali però in pole-position. Al primo e al terzo posto troviamo due novità del mese di marzo, al quarto un interessante saggio di Andreoli sul denaro. Balza subito al secondo posto il romanzo del 1935 firmato Némirovsky, uscito da poco nelle librerie ed edito da Adelphi che, "riscoprendo" questa straordinaria scrittrice, a partire dal 2005 ha cominciato la pubblicazione delle sue opere.

Nella classifica di marzo, tante novità. Alle prime tre posizioni, tre nuove uscite, e di tre prestigiosi nomi: Saviano, Mazzantini e Camilleri. Fino all’ottavo posto, poi, cinque titoli – di cui ben tre saggi - usciti nel mese di febbraio, ma ancora non presenti nella classifica del mese scorso; scivolano al fondo della classifica due libri che, a febbraio, rientravano addirittura nella pole-position: "Il profumo delle foglie di limone" e "Le beatrici".

Questo venerdì ospitiamo una recensione di un libro (di cui avevamo già parlato tempo fa nella Rubrica Letteraria) letto prima dell'uscita ufficiale da una socia del Club, alla quale fu chiesto di recensire questo romanzo. Ricordiamo che potrete trovare recensioni come questa nella nostra sezione La Biblioteca. Tutti gli iscritti del Club del Libro possono partecipare scrivendo una loro recensione ed inviandocela tramite la sezione Contatti. La pubblicheremo il prima possibile! Partecipate numerosi ed aiutateci ad arricchire la nostra Biblioteca!

In questa classifica troviamo molte delle novità letterarie del mese di febbraio: nelle prime posizioni gli ultimi romanzi di Benni e Malvaldi ed il best-seller "Il profumo delle foglie di limone" della Sanchez, in sesta posizione Camilleri. A metà classifica un saggio filosofico sulla corruzione, in settima un manuale di inglese. Resistono, seppur nelle ultime tre posizioni, Richler, Piccolo e Ammaniti.

Era solamente novembre quando andava in onda su Rai3 in prima serata il programma "Vieni via con me", ideato e condotto da Fabio Fazio e Roberto Saviano, con un audience record, tanti applausi e qualche polemica più del dovuto. Il 2 marzo, quindi tra pochissimi giorni, uscirà nelle librerie l’omonimo libro di Roberto Saviano edito da Feltrinelli, una novità assolutamente da non perdere.

Si sa, l’inizio del nuovo anno è il periodo in cui i mass-media redigono le classifiche dei libri più belli dell’anno passato. Sono sempre stata scettica nei confronti di questo genere di classifica, che non ha parametri oggettivi di riferimento: spesso capita, infatti, di trovarcisi in disaccordo, chiedersi come diavolo hanno fatto a mettere tal libro al primo posto e non inserire invece tal altro in classifica. Però-però-però, capita, girovagando per la rete, di incappare in una soggettivissima "Classifica dei libri più vomitevoli del 2010", che non si può fare a meno di leggere, anche solo per sorriderci un po’ su.

E’ nei cinema il film tratto da "La versione di Barney" ed il romanzo, com’era prevedibile, si posiziona al primo posto tra i libri più venduti. Uscito il 13 gennaio e subito in seconda posizione è il libro di Nichi Vendola, seguito da Alberto Angela, Francesco Piccolo e John Grisham. In sesta, settima ed ottava posizione tre libri ben noti alle classifiche dei best-sellers degli ultimi mesi: "Io e te", "I dolori del giovane Walter" e "Il cimitero di Praga" di Eco, mentre in nona e decima "riappaiono" Augias e Pennacchi.

Il Club del Libro, sin dalla sua nascita, si è interessato ad un filone "alternativo" alla letteratura fatta di carta stampata: stiamo parlando del mondo degli audiolibri. La Rubrica Letteraria vuole quindi presentarvi oggi "I nomi fanno il mondo", audiolibro edito da Il Narratore Audiolibri (2010, € 9,90). Abbiamo incontrato lo scorso dicembre il suo autore, Gianluca Favetto (nato a Torino nel 1957, giornalista, scrittore, poeta, saggista), in occasione di una sua presentazione presso la Libreria Therese di Torino, dove, davanti ad una dozzina di aficionados ed un bicchiere di vermouth (vino liquoroso aromatizzato piemontese, ndR), l’autore si racconta e ci racconta.

Ultimi commenti