Il Libro del Mese di Aprile 2014, Il muro invisibile di Harry Bernstein, è ambientato nella stradina di un quartiere operaio, ma ogni tanto gli innamorati fanno due passi nelle campagne del Lancashire. Ciò che Bernstein non dice è che quello è uno tra i più bei panorami al mondo: infatti, è da posti così che hanno preso ispirazione i grandi del fantasy come Tolkien e la Rowling.

Bretherton Church - LancashireIl Lancashire era una contea vicino a Manchester, spartita tra le altre contee in seguito alla sua abolizione nel 1974. Il territorio è collinoso (la catena di colline è quella dei Pennini), il clima è tipicamente inglese: freddo e con molte precipitazioni.
Oltre a essere la terra protagonista del nostro Libro del Mese di Aprile 2014, è anche la terra di nascita di Stan Laurel (meglio conosciuto come Stanlio) e, soprattutto, è il paesaggio da cui ha preso ispirazione Tolkien per la Terra di Mezzo.
Percorrendo il Tolkien trail, un percorso di circa 9 km, potrete anche ammirare il Stonyhurst College, un edificio che vi farà confondere e penserete di essere a Hogwarts... La magia del luogo non finisce qui: infatti, nel lago più grande del Lancashire, il Martin Mere, si racconta ci sia l'ultima casa della bellissima Excalibur, la famosa spada di Re Artù.
Di questi bellissimi paesaggi fa parte anche la Forest of Bowland. "Forest" indica, tradizionalmente, il terreno di caccia reale, e infatti la foresta ospita cinghiali, cervi e lupi. Un vero peccato è che, durante la Seconda guerra mondiale, parte della foresta andò distrutta poiché usata per addestramenti militari.
A Blackpool, un'importante cittadina della contea, trovere uno dei famosi musei di Madame Tussauds (se non avete tempo di visitare Londra, potrete sicuramente accontetarvi di questo) e la torre di Blackpool, restaurata da poco (2011). Si tratta di una torre ispirata alla Torre Eiffel, costruita nel 1895, alta 158m, in metallo rosso scuro. Durante i restauri è stata ampliata la passeggiata in cima alla torre con una terrazza in vetro, pavimento compreso!
Soprattutto in riferimento a Il muro invisibile, non si può non visitare il Queen Street Mill a Burnley, una fabbrica di cotone aperta nel 1894 e chiusa nel 1982 per diventare poi un museo, in cui sono visibili alcune macchine ancora funzionanti!
Il libro ci presenta i luoghi in cui sono ambientate le vicende come un po' "piatti"... e invece riescono sicuramente a stupire. E chi lo sa, magari vi potrete imbattere nelle case degli hobbit o in un castello elfico!

(articolo a cura di Elisa Zonca)

Se vuoi collaborare con la Rubrica Letteraria del Club del Libro, segnalarci iniziative interessanti o semplicemente comunicare con noi, scrivici a:

Mail