images/rubrica-letteraria/una-gran-voglia-di-vivere.jpg

Questo mese sul podio: Fabio Volo, Giulia De Lellis e Stefania Auci. Ad eccezione di Il grande romanzo dei Vangeli e Fiorire d'inverno, ottobre è un mese di novità; Sveva Casati Modignani, Isabel Allende e Christelle Dabos tornano in classifica con storie nuove da raccontare e sequel, mentre le novità assolute sono Viola Ardone con Il treno dei bambini e Mario Calabresi con La mattina dopo.

Apre la classifica di ottobre Fabio Volo con il suo ultimo romanzo Una gran voglia di vivere (Mondadori). Protagonisti sono Marco e Anna, una coppia in crisi che durante tutto il libro mostreranno come è possibile affrontare un periodo difficile e ricreare nuovamente il desiderio di stare insieme.

Scende di una posizione Giulia De Lellis, che insieme a Stella Pulpo in Le corna stanno bene su tutto. Ma io stavo meglio senza (Mondadori Electa) racconta il brutto epilogo della sua storia d'amore nata negli studi di Uomini e Donne.

In classifica per la sesta volta consecutiva, Stefania Auci con la storia familiare dei Florio: I leoni di Sicilia. La saga dei Florio (Nord Editore), romanzo ambientato nella Sicilia del 1800 che narra l'ascesa sociale ed economica di una delle famiglie più prestigiose del tempo.

A seguire, Sveva Casati Modignani che con Segreti e ipocrisie (Sperling & Kupfer) torna a far rivivere le protagoniste di Festa di famiglia. Nel sequel, Mariasole si accorge che la sua famiglia ha da sempre vissuto in mezzo alle menzogne pur di non rovinare la loro immagine sociale. Adesso, grazie al supporto delle sue amiche, è pronta a rimettere insieme i pezzi della sua vita.

Nel 1946 il Partito Comunista, dopo l'ultimo conflitto, decide di far trascorrere alcuni mesi al nord ai bambini meridionali. Il treno dei bambini (Einaudi) di Viola Ardone, ci racconta di questa parte della storia tramite Amerigo, cresciuto nei vicoli del suo paese e allontanato dalla sua mamma, unica figura fondamentale per la crescita di un bambino.

La mattina dopo (Mondadori) è quel momento in cui ti svegli e ti accorgi di aver perso qualcosa che pensavi di poter avere per sempre: un parente, il lavoro, la pensione.
Attraverso le storie di resilienza dei suoi protagonisti, Mario Calabresi ci indica la strada per ricominciare.

Stabili alla posizione numero sette, Corrado Augias e Giovanni Filoramo che con Il grande romanzo dei Vangeli (Einaudi) ci raccontano la vita di Gesù Cristo in un modo che forse non conoscevamo.

Isabel Allende torna in classifica con Lungo petalo di mare (trad. Elena Liverani; Feltrinelli) un romanzo su base storica. Nel 1939 Pablo Neruda organizzò una fuga di 2200 persone verso Santiago del Cile per sfuggire dalla Guerra Civile Spagnola. L'autrice mescola realtà e finzione e costruisce la storia d'amore di una coppia in fuga per la sopravvivenza.

Il libro/testimonianza di Nadia Toffa, scomparsa recentemente perde posizioni ma resiste ancora in classifica. In Fiorire d’inverno. La mia storia (Mondadori), la Iena di Italia Uno parla a tutti, a chi affronta la malattia e a chi no, insegnandoci a vivere anche quando sembra impossibile.

La memoria di Babel (trad. Alberto Bracci Testasecca; E/O Editore) di Christelle Dabos, terzo volume della saga L’attraversaspecchi, ci porta nella città di Babel. Ofelia, la protagonista, custodisce un segreto importante, chiave del passato e del futuro. Riuscirà a sconfiggere i suoi avversari e ritrovare le tracce di Thorn?

(articolo a cura di Roberta Failla)

Se vuoi collaborare con la Rubrica Letteraria del Club del Libro, segnalarci iniziative interessanti o semplicemente comunicare con noi, scrivici a:

Mail